le notizie che fanno testo, dal 2010

Turi: cocaina in auto e hashish in casa, due arresti

"Portavano cocaina nell'auto, mentre a casa nascondevano anche hashish. È la scoperta fatta l'altra sera a Turi, dove i Carabinieri di Gioia del Colle hanno arrestato un incensurato 36enne e un 28enne", fa sapere in una nota la Benemerita.

"Portavano cocaina nell'auto, mentre a casa nascondevano anche hashish. - si segnala in una nota dall'Arma - È la scoperta fatta l'altra sera a Turi (Bari), dove i Carabinieri di Gioia del Colle hanno arrestato un incensurato 36enne e un 28enne, già noto alle forze dell'ordine, entrambi del posto, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso."
"I militari - viene quindi fatto sapere dai Carabinieri -, durante un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e repressione di reati contro il patrimonio e la persona, hanno fermato in via Vecchia Sammichele e sottoposto a controllo una Opel Corsa con due individui a bordo. Durante le operazioni un militare si è accorto che il conducente del veicolo si era chinato rapidamente in avanti, dando l'impressione di aver nascosto qualcosa. A quel punto il Carabiniere ha subito ispezionato il posto del conducente e ha rinvenuto, sotto il tappetino, un involucro in cellophane contenente alcune dosi di cocaina, evidentemente nascoste poco prima."
La Benemerita continua inoltre: "La perquisizione è poi proseguita a casa di entrambi, dove sono stati trovati complessivamente 25 grammi di cocaina e 50 di hashish, già suddivisi in dosi pronte per essere spacciate, oltre a del materiale utile al confezionamento delle stesse, tra cui un bilancino elettronico di precisione, del nastro isolante, un paio di forbici e dei ritagli di buste in cellophane."
I militi riferiscono infine: "Nelle tasche del 36enne, inoltre, i militari hanno rinvenuto 400 euro in banconote di vario taglio, che, ritenute provento dell'illecita vendita, sono state sequestrate unitamente alla droga. Dopo l'arresto, i due, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: