le notizie che fanno testo, dal 2010

Pompei: sequestrati 55 kg di amnesia, in manette 2 autotrasportatori

"I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Torre Annunziata hanno bloccato nei pressi della barriera autostradale di Pompei un Tir, proveniente dall'Olanda, all'interno del quale sono stati trovati 55 Kg di amnesia occultati nel carico", si segnala dalla Benemerita.

"I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Torre Annunziata hanno bloccato nei pressi della barriera autostradale di Pompei un Tir, proveniente dall'Olanda, all'interno del quale sono stati trovati 55 Kg di amnesia occultati nel carico" segnala in un comunicato l'Arma.
"Sono finiti in manette i due autotrasportatori, si tratta di un 41enne incensurato di Pompei e un 46enne di Giugliano in Campania già noto alle forze di polizia, ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente" prosegue la Benemerita.
Dai militi viene evidenziato poi: "Durante un imponente posto di controllo organizzato con l'ausilio di unità cinofile, i militari hanno bloccato il Tir per un normale accertamento. Mentre il conducente ha informato gli operanti di essere diretto al mercato dei fiori di Pompei, i cani antidroga dell'arma sono letteralmente impazziti annusando le fiancate dell'autoarticolato. Aprendo i portelloni laterali i militari hanno trovato i primi bustoni da un chilogrammo ciascuno di marijuana (del tipo amnesia). Subito dopo il veicolo è stato svuotato dell'intero carico di fiori, bonsai e piante di vario tipo, nonchè di materiale vario per giardinaggio. Ispezionando la merce gli operanti hanno trovato altre buste della tossicissima e pericolosa amnesia. In totale 55 Kg un quantitativo che sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato ai narcotrafficanti ben oltre il mezzo milione di euro."
"I Carabinieri stanno approfondendo le indagini per verificare la riconducibilità del carico di amnesia, accertando innanzitutto se la provenienza dall'Olanda del Tir può avere attinenza con il noto asse internazionale olandese utilizzato dai narcotrafficanti italiani e già riscontrato in precedenti operazioni" si conclude nella nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: