le notizie che fanno testo, dal 2010

Monopoli (Bari): bazar della droga in casa, 25enne in manette

"Deteneva in casa un assortito bazar della droga, fornito di cocaina, hashish e marijuana e per questo è finito in carcere. Lo hanno scoperto l'altra sera i Carabinieri di Monopoli, che hanno arrestato un incensurato 25enne del luogo, accusato di detenzione ai fini si spaccio di sostanze stupefacenti", viene divulgato dai Carabinieri.

"Deteneva in casa un assortito bazar della droga, fornito di cocaina, hashish e marijuana e per questo è finito in carcere. Lo hanno scoperto l'altra sera i Carabinieri di Monopoli, che hanno arrestato un incensurato 25enne del luogo, accusato di detenzione ai fini si spaccio di sostanze stupefacenti" riporta in un comunicato l'Arma.
La Benemerita osserva poi: "I militari, nell'ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, in transito per una via del centro abitato, hanno notato il giovane, il quale, accortosi di loro, ha cercato di defilarsi. Tale comportamento ha insospettito i carabinieri, che hanno voluto vederci chiaro e lo hanno fermato. Perquisito, è stato trovato in possesso di cinque dosi di cocaina, nascoste in un taschino del giubbotto che indossava. La perquisizione è stata estesa anche alla sua abitazione, dove, in un incavo ricavato a ridosso del termo camino, hanno trovato un sacchetto contenente 400 grammi di hashish. In un vasetto di vetro, invece, scovato in un pensile della cucina, sono stati trovati 120 grammi di marijuana."
"L'ispezione ha interessato anche un locale attiguo l'abitazione, utilizzato come deposito, ove i militari hanno invece trovato una scatola in lamiera contenente ulteriori 90 grammi di cocaina, una decina di grammi di hashish mista a marijuana, un bilancino elettronico di precisione, dei fogli di quaderno contenenti la contabilità dell'attività di spaccio e 550 euro in banconote di vario taglio" proseguono i militi.
"Scattate inevitabilmente le manette ai suoi polsi, il 25enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato poi trasferito nel carcere del capoluogo. La droga, il denaro, ritenuto provento dell'illecita attività e quant'altro rinvenuto, sono stati invece sequestrati" viene concluso nella nota

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: