le notizie che fanno testo, dal 2010

Milazzo: scoperta 'base di spaccio' dei giovanissimi, arrestato 18enne

"I Carabinieri del Nucleo operativo di Milazzo stavano effettuando un servizio di prevenzione al fenomeno dello spaccio di stupefacente nel centro mamertino. I militari avevano registrato da alcuni mesi un cospicuo traffico di stupefacenti nel centro di Milazzo e si aveva il sospetto che qualcuno rifornisse tutti i giovani pusher della zona", viene divulgato in una nota dai militi.

"I Carabinieri del Nucleo operativo di Milazzo - viene spiegato in un comunicato dall'Arma -, nella giornata di lunedì, stavano effettuando un servizio di prevenzione al fenomeno dello spaccio di stupefacente nel centro mamertino. I militari avevano registrato da alcuni mesi un cospicuo traffico di stupefacenti nel centro di Milazzo e si aveva il sospetto che qualcuno rifornisse tutti i giovani pusher della zona."
"I Carabinieri, dopo un periodo di osservazione, individuata un'abitazione a Milazzo, come possibile base per lo spaccio di stupefacenti, decidevano di effettuare un controllo più accurato. Nella serata i Carabinieri facevano irruzione nella citata abitazione e sorprendevano un 18enne di Milazzo, già noto alle Forze dell'ordine, proprio mentre era intento a confezionare alcune dosi di marijuana servendosi di un bilancino di precisione e di tutto il materiale utile al confezionamento" prosegue la Benemerita.
I militi rendono pubblico al termine: "I militari perquisivano tutta l'abitazione e rinvenivano, in parte sapientemente occultata, complessivamente quasi 100 grammi di marijuana di cui 14 dosi già confezionate e pronte alla vendita. L'intervento degli investigatori è stato particolarmente tempestivo, perché a giudicare dalle circostanze, è possibile che la droga fosse già tutta 'prenotata' da giovanissimi pusher del centro mamertino e che quindi da lì a pochi minuti sarebbe stata 'distribuita'. L'abitazione, in pieno centro, secondo gli inquirenti, sarebbe da considerare una sorta di 'base di spaccio' dalla quale numerosi giovani si approvvigionavano regolarmente. Il giovane veniva tratto in arresto in flagranza per detenzione illegale di stupefacente ai fini di spaccio e tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: