le notizie che fanno testo, dal 2010

Messina: morta per ecstasy in spiaggia: arrestate 3 ragazze pusher

Arrestate tre ragazze accusate a vario titolo di aver in sostanza fornito la droga a Ilaria, la 16enne di Messina morta in spiaggia lo scorso 10 luglio per arresto cardiocircolatorio. Poche ore prima la giovanissima aveva assunto una dose di MDMA, meglio nota come ecstasy.

Arrestate tre ragazze accusate a vario titolo di aver in sostanza fornito la droga a Ilaria, la 16enne di Messina morta in spiaggia lo scorso 10 luglio per arresto cardiocircolatorio. Poche ore prima la giovanissima aveva assunto una dose di MDMA, meglio nota come ecstasy. Questa mattina all'alba sono scattate infatti tre misure cautelari a seguito delle indagini della squadra mobile di Messina. Sono tutte "amiche" di Ilaria, se amicizia vuol dire cedere della droga. Una ragazza ha materialmente fornito la dose letale ed è agli arresti domiciliari. Altre due giovani all'epoca minorenni (una ancora oggi) saranno invece collocate in comunità. Una di queste due, l'attuale maggiorenne, ha fornito l'ecstasy alla spacciatrice mentre la seconda avrebbe in passato più volte ceduto della droga. E stando alle indagini neanche la morte di Ilaria le avrebbe fermate, rifornendo amici e conoscenti anche dopo la tragedia.
Ci sarebbero però anche altri indagati, oltre alle tre giovanissime coinvolte dalle misure cautelari. Gli investigatori indagano infatti su altri fornitori a cui le giovani pusher si sarebbero rivolte quando ne avevano bisogno. Tra gli indagati anche il 39enne che era con Ilaria la sera in cui ha assunto l'ecstasy, ma non quando la 16enne è morta. Ilaria, infatti, colta da un malore si è ritrovata a morire in spiaggia da sola.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: