le notizie che fanno testo, dal 2010

Cuneo: richiedente asilo sorpreso a spacciare a studenti hashish e marijuana

"Nell'ambito dell'azione di prevenzione e contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti in ambito giovanile, i Carabinieri del Reparto Operativo e del Radiomobile della Compagnia di Cuneo hanno arrestato un 27enne originario del Mali colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti", diffondono in un comunicato i militari.

"Ieri sera, nell'ambito dell'azione di prevenzione e contrasto alla diffusione delle sostanze stupefacenti in ambito giovanile, i Carabinieri del Reparto Operativo e del Radiomobile della Compagnia di Cuneo hanno arrestato un 27enne originario del Mali colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti" viene fatto sapere in un comunicato dall'Arma.
"Da qualche giorno i militari dell'Arma tenevano sott'occhio l'area verde del Parco della Resistenza - si chiarisce inoltre -, detto anche Montagnola, lungo via degli Angeli in quanto avevano notato, al termine delle lezioni, uno strano andirivieni di studenti che contattavano un giovane di colore. Vi era in fatti il sospetto che si trattasse di uno spacciatore di droga. In effetti i sospetti dei militari dell'Arma si sono poi rivelati più che fondati ed infatti, ieri pomeriggio, hanno deciso di intervenire. Si tratta di un 27enne incensurato originario del Mali, munito di regolare permesso di soggiorno temporaneo come 'richiedente asilo' che da oltre un anno vive in città dopo essere sbarcato illegalmente a Lampedusa nel 2014."
"Addosso all'africano i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato più di 100 dosi di hashish e di marijuana, per complessivi 125 grammi, già pronte per essere spacciate, 15 euro in contanti, un telefonino ed altro materiale atto alla preparazione delle dosi di sostanza stupefacente" prosegue la Benemerita.
"Venivano anche fermati tre ragazzi, tutti minorenni cuneesi, che saranno segnalati alla Prefettura di Cuneo come assuntori di droga. L'extracomunitario arrestato, su disposizione del pm di turno è stato associato al carcere di Cuneo. Sul suo conto intanto l'attività dei carabinieri prosegue per delineare con chiarezza il giro d'affari illecito derivante dallo spaccio di droga da lui messo in piedi in città e rivolto soprattutto a giovani acquirenti" rendono noto infine i militari.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: