le notizie che fanno testo, dal 2010

Courtney Love: basta droga, solo amore e magari Ayahuasca

L'eccentrica Courtney Love, vedova di Kurt Cobain torna a parlare di sè e della sua passata esperienza con le droghe, spiegando che non ne assumerà mai più, tranne una, la Ayahuasca, che è una bevanda allucinogena originaria del bacino amazzonico.

L'eccentrica Courtney Love, vedova di Kurt Cobain, leader dei Nirvana, torna a parlare di sè e della sua passata esperienza con le droghe, da cui è uscita. In una intervista a "The Fix" confessa che non toccherebbe mai più una droga, in particolare la cocaina, che "non le piace più" e l'ecstasy, che le fa "paura". Si sa poi che Courtney Love non ha peli sulla lingua, e rivela anche il perché non tornerebbe mai indietro, a quando "si faceva". "Quando mi drogavo ero diventata asessueta, #niente mastubazione, #niente romanticismo.. #niente" confessa la cantante, confidando poi che in questo momento è particolarmente "interessata a plutocrati". "Tipi ricchi, davvero ricchi. Prima o poi riuscirò a procurarmene uno" dice Courtney Love, che in realtà amerebbe procurarsi anche un'altra cosa, cioè la Ayahuasca. "E' una specie di tè assurdo che provoca allucinazioni intense. Tutti coloro che lo prendono vedono un vecchio saggio nero che li porta a fare un giro assurdo. Non scherzo, tutti!" racconta Courtney Love, spiegando che secondo lei la Ayahuasca dovrebbe essere "obbligatoria per tutti". In realtà, come testimonia la Rete, chi assume la Ayahuasca (che in Italia è illegale) non sembra vedere solo "un vecchio saggio nero", e chissà quindi cosa "l'uomo della visione" possa rappresentare per Courtney Love.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: