le notizie che fanno testo, dal 2010

Barletta: spaccio ai giardini del Castello Svevo, due arresti

"I Carabinieri della Compagnia di Barletta dopo aver appreso da diverse segnalazioni di cittadini che nei giardini del Castello Svevo avvenivano strani movimenti da parte di alcuni ragazzi hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due incensurati del luogo", riferiscono in una nota i militari.

"Scacco matto agli spacciatori di droga ai giardini del Castello Svevo. I Carabinieri della Compagnia di Barletta dopo aver appreso da diverse segnalazioni di cittadini che nei giardini del Castello Svevo avvenivano strani movimenti da parte di alcuni ragazzi, spesso anche sotto gli occhi di mamme e bambini che sono soliti frequentare tali aiuole, hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due incensurati del luogo, un maggiorenne ed un minore, sorpresi a cedere dosi di marjuana a giovani assuntori riusciti a dileguarsi" scrive in una nota l'Arma.

"L'operazione è scattata nel tardo pomeriggio quando i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, dopo un prolungato servizio di osservazione, hanno deciso di procedere al controllo di un gruppetto di adolescenti che avevano avuto comportamenti sospetti. Alla vista dei militari, tutti i giovani si davano alla fuga, ma agli operanti non sfuggiva l'atteggiamento di un minorenne che veniva bloccato mentre tentava di disfarsi di 8 involucri di marjuana e di 130 euro in banconote di piccolo taglio, mentre un altro giovane veniva fermato dopo un breve inseguimento nel corso del quale aveva tentato di far perdere le proprie tracce nascondendosi sotto un'autovettura. La perquisizione domiciliare, a carico di quest'ultimo, ha consentito di recuperare altre 140 dosi di marjuana, tutte singolarmente confezionate, per un peso al lordo di 150 grammi circa. Al termine delle operazioni il maggiorenne è stato ristretto presso la locale casa circondariale di Trani mentre il minorenne è stato accompagnato agli arresti domiciliari" riferiscono infine i Carabinieri.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: