le notizie che fanno testo, dal 2010

Ciclismo: gli squalificati per doping banditi dai Campionati italiani

Giro di vite nel mondo del ciclismo, che sembra voler contrastare in maniera sempre più efficacie la piaga del doping. Accordo Uci e Afld in vista del prossimo Tour de France e storica modifica del Regolamento dei campionati italiani.

Giro di vite nel mondo del ciclismo, che sembra voler contrastare in maniera sempre più efficacie la piaga del doping, che non solo corrompe lo sport ma che soprattutto rischia di distruggere la vita di molti atleti. Accordo importante, per esempio, quello siglato tra l'Unione ciclistica internazionale (Uci) e l'Agenzia francese antidoping (Afld), che collaboreranno in vista del prossimo Tour de France. Le due organizzazioni hanno reso noto, per esempio, che durante le gare vi saranno controlli antidoping costanti, tanto che si è deciso che ogni giorno vi saranno diversi prelievi a campione, che dovranno raggiungere il totale di 500 a fine Tour de France. Nelle stesse ore la Fci (Federazione ciclistica italiana) comunica che vi è stata una modifica nel Regolamento dei campionati italiani: da adesso i ciclisti squalificati per doping, con una sospensione di più di 6 mesi, non potranno mai più partecipare ai Campionati italiani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# antidoping# ciclismo# doping# Tour de France# vista