le notizie che fanno testo, dal 2010

Yuri Gagarin sul doodle di Google, per una intera orbita sul web

Yuri Gagarin nel doodle di Google per la celebrazione del cinquantesimo anniversario del primo uomo nello Spazio. Un bel logo di stampo pseudo sovietico campeggia sul motore di ricerca americano, anche se ci si deve accontentare solo di un "CCC".

Yuri Gagarin fu il primo uomo ad andare nello Spazio e a compiere un'intera orbita ellittica attorno al nostro Pianeta. Era il 12 Aprile 1961 ed oggi il mondo si prepara globalmente a rendere omaggio a questo eroe. Eroe sovietico, di una Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS) che non esiste più dal 26 dicembre 1991. Google quindi dedica il suo doodle, ovvero il restyling temporaneo del suo marchio, all'uomo che partì e tornò sano e salvo dal cielo. Google interpreta con un incerto stile "sovietico" il suo famoso logotipo raffigurando non solo il razzo vettore di tipo R-7 che portò la Vostok 1 in orbita dal Cosmodromo di Bajkonur, ma anche Yuri Gagarin con il suo casco. Peccato che non sia leggibile interamente CCCP sul casco (cioè Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche in cirillico) e che neppure il nome di Yuri Gagarin appaia quando si sfiora con il mouse, senza cliccare, il doodle, che invece si limita a recitare "50esimo anniversario del primo viaggio nello spazio". Alcuni potrebbero pensare che c'è ancora della ruggine tra americani e russi per la supremazia sovietica di un tempo, che portò Gagarin nello Spazio. Da notare che nei browser "vecchi" il razzo R-7 non parte, mentre in quelli compatibili con i nuovi standard il razzo parte e lascia il doodle orfano del razzo vettore. Che però effettuerà, grazie all'azienda di Mountain View, un'intera orbita sul web.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: