le notizie che fanno testo, dal 2010

Sally Ride doodle, ma prima donna nello Spazio fu sovietica Tereskova

Google ricorda con un doodle Sally Ride in quanto il 18 giugno 1983 fu la prima astronauta degli Stati Uniti a raggiungere lo Spazio. La multinazionale americana, però, si scorda di omaggiare la prima donna che fu lanciata nello Spazio, ben 20 anni prima di Sally Ride. Fu infatti la sovietica Valentina Tereškova, a bordo di Vostok 6, la prima donna in assoluto a compiere una tale missione. "Appena" 51 anni dopo lo Spazio fu raggiunto dall'italiana Samantha Cristoforetti.

Google ricorda con un doodle Sally K. Ride in quanto il 18 giugno 1983 fu la prima astronauta degli Stati Uniti a raggiungere lo Spazio a bordo della STS-7 (missione spaziale del programma Space Shuttle), che rientrò sulla Terra il 24 giugno dello stesso anno. La multinazionale americana, però, si scorda di omaggiare la prima donna che fu lanciata nello Spazio, ben 20 anni prima di Sally Ride. Il motivo di tale dimenticanza di Google, potrebbero pensare i più maliziosi, risiede forse nel fatto che la prima donna in assoluto che raggiunse lo Spazio non fu statunitense ma dell'Unione Sovietica. Il 16 giugno 1963 Valentina Tereškova, a bordo di Vostok 6, venne infatti lanciata dal cosmodromo di Bajkonur per una missione nello Spazio durata quasi tre giorni. Valentina Tereškova fu la prima donna in assoluto a compiere una tale missione. Da ricordare che fu il Vostok 1 dell'URSS a portare nel 1961 per la prima volta in orbita un equipaggio umano, con Jurij Gagarin che divenne Eroe dell'Unione Sovietica, e non solo. Prima ancora, nel 1957, fu sempre l'URSS a lanciare in orbita il primo satellite artificiale della storia, lo Sputnik 1. Prima di Sally Ride, inoltre, nello Spazio andò anche un'altra donna, ovviamente sovietica. Un anno prima del lancio di Sally Ride, infatti, Svetlana Savickaja partì a bordo della Sojuz T-7 mentre nel 1984 nel corso della sua seconda missione, la Sojuz T-12, effettuò la prima attività extraveicolare di una donna nello Spazio. Nonostante il grande clamore e la commozione suscitata anche nell'ex Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, l'italiana Samantha Cristoforetti ha raggiunto lo Spazio "appena" 51 anni dopo la collega sovietica Valentina Tereškova. E per tornare a Terra Samantha Cristoforetti dovrà affidarsi ancora alla tecnologia russa, quella della Soyuz.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: