le notizie che fanno testo, dal 2010

Maurice Sendak: nel doodle Google anche i fornai coi baffi alla Hitler

Chi è Maurice Sendak? Nel paese dei mostri selvaggi è uno dei libri per ragazzi rappresentati nel doodle di Google di oggi, che celebra l'85esimo anniversario della nascita dello scrittore e illustratore statunitense. Ma nel doodle anche i fornai con i baffi alla Hitler.

Chi è Maurice Sendak? Maurice Sendak è uno scrittore e illustratore statunitense, celebre soprattutto per il libro per ragazzi "Where the Wild Things Are", tradotto in italiano "Nel paese dei mostri selvaggi". Il libro, edito nel 1963, ebbe tra il pubblico una accoglienza contrastante, e preoccupò alcuni genitori visto che i personaggi appaiono al limite del grottesco. Maurice Sendak "meritò" invece di essere al numero 21 della lista dei "100 libri più contestati degli anni 1990-1999" per il suo "In the Night Kitchen" (Luca la luna e il latte) anche se il libro fu pubblicato venti anni prima, soprattutto perché, nel corso della storia, il ragazzo protagonista appariva nudo. Questo libro di Maurice Sendak fu quindi spesso oggetto di censura, tanto da apparire all'American Library Association tra quelli "maggiormente contestati e vietati". Eppure, Maurice Sendak anche, e soprattutto, "In the Night Kitchen" ha cercato di rappresentare il mondo confuso e distorto dei sogni di un bambino, in questo caso "disturbati" da un evento che ha segnato la stessa vita dell'autore ebreo, l'olocausto. "In the Night Kitchen" il vero incubo di Mickey, che si sveglia nel cuore della notte e "cade nel buio e senza vestiti" in un gigantesco piatto di pasta nella cucina di casa, è infatti l'essere inseguito da tre enormi fornai che vogliono cuocerlo all'interno di una torta. Il fatto che Maurice Sendak abbia rappresentato in questa storia la paura per la Shoah, avendo vissuto lo sterminio di gran parte dei suoi parenti e di milioni di altri ebrei da parte dei nazisti, è evidente anche per il fatto che i tre fornai avevano dei baffi alla Hitler. Fornai che si ritrovano anche nel doodle Google di oggi. Maurice Sendak muore nel 2012 all'età di 83 anni, e solo 4 anni prima, nel corso di una intervista al The New York Times, rivela la propria omosessualità e il grande dolore per la morte del suo partner, Eugene Glynn, con cui ha vissuto per circa 50 anni. Omosessualità tenuta nascosta sia per non far dispiacere i genitori che "non l'hanno mai, mai, mai saputo", precisa Maurice Sendak, sia perché immaginava che uno scrittore gay per bambini sarebbe stato attacco di troppe critiche.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: