le notizie che fanno testo, dal 2010

Google festeggia John Lennon per il suo "non compleanno"

John Lennon compie settant'anni, ma domani. Google lo festeggia prima di tutti per il suo "non compleanno" dando vita alla più grande festa di compleanno postuma della storia di internet, immolando il suo logo addirittura in un video.

Chissà come sarebbe invecchiato John Lennon in questo mondo così differente da quello in cui viveva e che voleva continuare a cambiare. Chissà se il mondo sarebbe stato lo stesso se John Lennon non fosse stato assassinato. Ci sarebbe stata Lady Gaga? E che cosa avrebbe pensato di Obama Lennon? Avrebbe preso oggi il Premio Nobel della Pace? Chissà se Lennon avrebbe ceduto alle lusinghe di sponsorizzazioni. Magari con Yoko Ono avrebbe fatto la pubblicità per l'iPad, oppure avrebbe scelto, come il compianto e incompreso Lucio Battisti, di ritirarsi a vita privata e comporre per chi "capiva". Ricordiamo infatti che tra il 1975 e il 1980 Lennon si era di fatto ritirato dalla scena pubblica. Il mondo delle anime sensibili si interroga sui 70 anni di John Lennon, soprattutto chi ha qualche anno in più di Justin Bieber e lo ricorda con affetto disinteressato. Il mondo "secolare" (in senso latino) invece lo celebra con un carosello mondiale di festeggiamenti che si tengono in tutto il mondo. E mai come per questi 70 anni si tratta di un compleanno globale segnato da internet, strumento che esisteva anche ai suoi tempi ma che serviva come strumento di comunicazione militare anche in caso di guerra termonucleare globale che gente come lui ha scongiurato con canzoni e marce per la pace. Google per primo, come sempre anticipando gli anniversari (in realtà John Lennon nasce domani in Inghilterra il 9 ottobre) immola il suo logo (detto doodle) alla memoria di Lennon, facendo rullare la grancassa del marketing che se vuole ti sposta pure la data di nascita. Chissà se a John Lennon sarebbe piaciuto in vita, lui che ha sempre fatto le battaglie per la verità, essere festeggiato per il suo "non compleanno" dal motore di ricerca dove tutti cercano risposte. Chissà. Auguri John.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: