le notizie che fanno testo, dal 2010

Google cerca disegnatori di doodle. Ecco dove mandare il curriculum

Google cerca e assume futuri Doodler, cioè grafici e illustratori di doodle. Tra i requisiti 4 anni di esperienza nel settore e "umorismo e amore per per tutte le cose artistiche, storiche e fantasiose".

Ormai il doodle, il restyling del logo di Google, non è più un evento eccezionale e sempre più spesso il nome del motore di ricerca di Mountain View omaggia, cambiando la propria grafica, eventi e personaggi che hanno fatto la storia.
Il primo doodle fu creato il 30 agosto del 1998 per celebrare il festival Burning Man, un raduno che si svolge ancora oggi nello Stato del Nevada e che quell'anno vide la partecipazione anche dell'allora presidente esecutivo di Google, Eric Schmidt, e dei suoi fondatori Larry Page e Sergey Brin.
Da diverso tempo il restyling del logo di Google avviene quasi quotidianamente anche se non sempre sono visibili sulla home page del motore di ricerca in ogni parte del mondo, essendo molti dei doodle solo "nazionali".
E' ovvio, quindi, come il colosso di Mountain View abbia bisogno di maggiore creatività, e per questo ha aperto le selezioni per diventare futuri Doodler.
Tra i requisiti richiesti da Google per diventare un progettista di doodle (Graphic Designer / Illustratore) c'è in particolar modo "l'umorismo e l'amore per per tutte le cose artistiche, storiche e fantasiose", oltre naturalmente ad avere almeno 4 anni di esperienza nel settore.
Google precisa però che molto importante sarà naturalmente "la prima impressione" di colui che potrebbe diventare il nuovo Doodler, anche se probabilmente prima di arrivare a parlare con qualcuno in carne ed ossa il futuro creatore di doodle dovrà passare diverse selezioni.
Sulla pagina "Jobs" di Google i requisiti essenziali (http://www.google.com/intl/en/jobs/uslocations/mountain-view/product/doodler-mountain-view/index.html) per accedere alla prima selezione da Doodler, dove è situato il link per inviare anche il primo "scarabocchio" (doodle, appunto).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: