le notizie che fanno testo, dal 2010

Fullerene: la molecola immaginata prima che scoperta

La storia del fullerene ha un storia curiosa alle spalle, e forse anche per questo motivo Google ha deciso di festeggiarla con un suo doodle. Prima ancora di essere scoperta, infatti, il fullerene era stato immaginato.

La storia del fullerene (o C60), la molecola di carbonio scoperta nel 1985 da Harold Kroto (Università del Sussex), James Heath, Sean O'Brien, Robert Curl, e Richard Smalley (Università della Rice) ha un storia curiosa alle spalle, e forse anche per questo motivo Google ha deciso di festeggiarla con un suo doodle.
Prima ancora di essere scoperta, infatti, il fullerene era stato immaginato. Prima di tutti fu il giapponese Eiji Osawa, intorno agli anni '70, a predirre l'esistenza della molecola ma furono gli italiani Tullio Regge e Mario Rasetti a immaginare se in natura potesse esistere una molecola simile ad un icosaedro troncato, cioè uno dei 13 solidi di Archimede.
Pare che i due, infatti, avessero ossevato una forma geometrica simile al fullerene non ancora scoperto, e che si fossero chiesti se una molecola poteva essere costituita da facce esagonali e pentagonali, dove queste ultime non confinassero mai tra di loro.
La risposta arrivò solo qualche anno dopo, ma per chi studia la meccanica quantistica come il fisico e matematico Tullio Regge scoperte come queste non sono certo né un'eccezione né troppo sorprendenti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Archimede# doodle# Google# natura# Università