le notizie che fanno testo, dal 2010

Festa della Mamma nasce contro ogni guerra. Dal pacifismo a Google

La Festa della Mamma è terminata ma non l'idea che ha portato ad istituirla. La Festa della Mamma, ieri celebrata anche con un doodle di Google, venne proposta per la prima volta da Julia Ward Howe, una attivista e pacifista, come momento di riflessione contro la guerra.

La Festa della Mamma è terminata ma non l'idea che ha portato ad istituirla. La Festa della Mamma, ieri celebrata anche con un doodle di Google, venne proposta per la prima volta, infatti, nel 1870 da Julia Ward Howe, una attivista, abolizionista (cioè che lottava contro la schiavitù) e poeta americana, autrice della celebre "L'inno di battaglia della Repubblica (The Battle Hymn of the Republic)", scritta dopo che con il marito ha incontrato alla Casa Bianca, nel 1861, Abramo Lincon. Tale inno è diventato rapidamente una delle canzoni più popolari dell'Unione durante la Guerra di secessione americana. Dopo la Guerra di secessione, Julia Ward Howe ha dedicato la sua vita al pacifismo e alle sue cause, nonché alla lotta per il suffragio femminile. Nel 1870, quindi, la Howe propone di istituire il "Mother's Day (Giornata della madre)" proprio come momento di riflessione contro ogni guerra. E' la mamma, infatti, in ogni cultura e religione, che rappresenta non solo la vita ma anche l'amore, valori assolutamenti in antitesi con quelli che portano a volere e proclamare una guerra. Dopo la morte del marito, Julia Ward Howe ha fondato poi l'Association of American Women, che ha contribuito e sostenuto l'istruzione delle donne. Quindi quando pensiamo o festeggiamo la mamma, è bene anche ricordare di "restare umani", come avrebbe detto il pacifista Vittorio Arrigoni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: