le notizie che fanno testo, dal 2010

Federico Fellini: oltre Google un happening per aiutare Anita Ekberg

Federico Fellini viene ricordato da Google con un doodle dedicato al celebre regista, che oggi avrebbe compiuto 92 anni. E il compleanno di Fellini è un'occasione, a Rimini, per aiutare l'attrice svedese Anita Ekberg, ottantenne e in condizioni di indigenza.

Federico Fellini avrebbe compiuto oggi 92 anni, e Google gli dedica il restyling del suo logo. Ma probabilmente Federico Fellini più che un doodle vorrebbe che il grido d'aiuto di Anita Ekberg, icona del cinema degli anni '60 e famosa in particolare per la sua interpretazione nel film "La dolce vita" dove, bagnata dall'acqua della Fontana di Trevi, incanta un adorante Marcello Mastroianni, venisse accolto da quante più persone possibili. La Fondazione Federico Fellini l'appello ha già fatto suo, dopo che il commercialista romano Massimo Morais, nominato dal Tribunale di Velletri amministratore di sostegno della Ekberg, inviò loro una lettera per chiedere a nome della star svedese un aiuto affinché "voglia condividere con altri benefattori la possibilità, anche modesta, di aiutare una brava attrice, veramente meritevole di ogni bene. Un piccolo presente è sempre un grande dono". Anita Ekberg ha ormai 80 anni è attualmente risiede in una casa di cura ai Castelli Romani, dove è seguita visto che dopo una frattura al femore non è più completamente autonoma. La Ekberg non ha figli, famiglia e da qualche anno versa in condizioni di indigenza, e in molti pensano che il Consiglio dei ministri potrebbe attivarsi per assegnare all'attrice, tanto amata anche da Federico Fellini, quel vitalizio previsto dalla legge Bacchelli. Ma se Mario Monti prende tempo, non così la città di Rimini, che in occasione del compleanno di Federico Fellini (oggi appunto, 20 gennaio) organizza una festa-happening al Cinema Settebello, che avrà inizio alle ore 19.00 per concludersi a mezzanotte e mezza. L'iniziativa, oltre che dal Comune e dalla Provincia di Rimini, dal Downtown Rimini e dal Multisala Settebello, è organizzata naturalmente dalla Fondazione Federico Fellini, e i proventi dell'evento saranno interamente devoluti ad Anita Ekberg. Al Multisala Settebello, con una offerta minima di 8 euro, alle 20:30 verrà proiettata nella Sala Rosa "La Dolce Vita", nella "versione restaurata della Cineteca di Bologna, introdotta da un filmato curato da Julko Albini per Ateliersanrocco e Manuela Fabbri. Il montaggio contiene spezzoni di film del grande regista interpretati da Anita (Intervista, Boccaccio '70, I clowns) insieme a recenti immagini del documentario 'Settanta volte set', per gentile concessione di Istituto Luce Cinecittà", come spiega il sito RiminiToday (http://is.gd/lv2EoZ). Per chi invece ha già visto La Dolce Vita, in Sala Verde verrà programmato "Shame" il film di Steve McQueen, presentato al Festival di Venezia 2011. Ma con il piccolo contributo iniziale, si potrà anche brindare al grande regista Federico Fellini, visto che verrà offerto un buon vino dell'agriturismo Torre del Poggio di Saludecio, da sorgeggiare con assaggi di prodotti tipici della romagna mentre si esplorano le tante altre iniziative di questo happening intitolato appunto "I migliori anni della loro Dolce vita; una festa per Federico, di solidarietà per Anita". La serata al Multisala Settebello, infatti, scorrerà tra musica, mostre fotografiche ma ci sarà anche l'occasione per immergersi direttamente nello stile anni '60. Chi si reputerà, infatti, un sosia di Marcello Mastroianni verrà vestito dai negozi di abbigliamento di Downtown Rimini, mentre le donne avranno l'occasione di farsi truccare e pettinare come Anita Ekberg dai professionisti dell profumeria Douglas, per poi potersi far fotografare da dei "paparazzi" (è stato Federico Fellini a coniare questo termine) con sullo sfondo una riproduzione della Fontana di Trevi di Roma. Ma la solidarietà per Anita Ekberg, che pare si collegherà telefonicamente nel corso della serata, non si spegnerà finito il compleanno di Federico Fellini. Il pittore Luca Giovagnoli, infatti, promuoverà un progetto dove vari artisti dipingeranno dei quadri ispirandosi all'affascinante attrice svedese, che tra qualche mese verranno messi all'asta per continuare a donare una vita migliore alla Sylvia immortalata da Fellini.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: