le notizie che fanno testo, dal 2010

Charlie Chaplin: dal doodle di Google al "Discorso all'Umanità"

Con un giorno di anticipo in Italia Google sostituisce il suo logo con un video dedicato a Charlie Chaplin, per celebrare il 122esimo anniversario della sua nascita, anche se lo stile sembra ricordare più quello del "The Benny Hill Show". Passando dal doodle al "Discorso all'Umanità".

Con un giorno di anticipo in Italia, esattamente come successe per l'anniversario di John Lennon, Google dedica un doodle (restyling temporaneo del suo logo) particolare a Charlie Chaplin, che presumibilmente rimarrà visibile anche per l'intera giornata di domani, scomparendo solo dopo che l'ultimo fuso orario nel mondo scoccherà la fine del 16 aprile, giorno di nascita appunto del grande artista britannico. Il colosso di Mountain View ha pensato quindi di creare un piccolo "siparietto" per omaggiare il grande attore, regista, sceneggiatore e compositore Charlie Chaplin in occasione del 122esimo anniversario della sua nascita, non rinunciando ovviamente ad avere un ruolo in questa "storiella" che ha forse ben poco di "chapliniano", ed è probabilmente un po' più simile agli stereotipi comici del "The Benny Hill Show". Per chi ancora non conoscesse le opere di questo geniale artista, molto interessante da visitare è il sito web ufficiale (naturalmente in inglese) di Charlie Chaplin (http://www.charliechaplin.com/).
Sullo stesso Youtube, dove è stato postato (naturalmente) il video ideato da Google, è però anche possibile vedere molti altri filmati riguardanti lo stesso artista, tra cui l'ormai celebre e commovente discorso finale del film del 1940 "Il Grande Dittatore" (http://www.youtube.com/watch?v=jp1UCiZrcSs), primo film completamente sonoro di Charlie Chaplin, e "A coloro che mi odono, io dico: non disperate, l'avidità che ci comanda è solamente un male passeggero. L'amarezza di uomini che temono le vie del progresso umano, l'odio degli uomini scompare insieme ai dittatori. E il potere che hanno tolto al popolo, ritornerà al popolo. E qualsiasi mezzo usino, la libertà non può essere soppressa" (Discorso all'Umanità).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: