le notizie che fanno testo, dal 2010

Buone feste: ecco Babbo Natale su Google Earth e Google Maps via NORAD

Google augura, con un suo doodle, buone feste a tutti gli utenti. Ma la verà novità, come da 50 anni a questa parte, è che grazie al NORAD i bambini di tutto il mondo possono seguire il percorso di Babbo Natale. Ora anche su Google Earth e Google Maps.

Google non attende la mezzanotte di Natale per augurare ai suoi utenti buone feste, ma anticipa il tutto di 24 ore con un suo classico doodle, la cui animazione forse muterà ancora come successo in queste ore. Anche se in realtà ad attirare l'attenzione più che il restyling del logotipo del colosso di Mountain View è la scritta sotto il campo del motore di ricerca che invita tutti a seguire "Babbo Natale su Google Maps alla Vigilia di Natale". Come sempre da 50 anni a questa parte, infatti, il 24 dicembre il NORAD (North American Aerospace Defense Command), organizzazione militare congiunta statunitense e canadese responsabile dell'avvertimento e della difesa aerospaziale e marittima del Nord America, risponde alle telefonate e alle lettere (col tempo strasformatesi anche in email) dei bambini di tutto il mondo per trasmettere in tempo reale, grazie ai propri radar, la posizione esatta di Babbo Natale. Questa tradizione è nata grazie alla generosità e al grande cuore del Colonnello Harry Shoup, nel 1955 Direttore delle operazioni di quello che allora era ancora chiamato CONAD (Comando di difesa aerea continentale). In quell'anno "uno dei grandi magazzini della catena Sears Roebuck & Co., con sede a Colorado Springs, pubblicò un annuncio per incoraggiare i bambini a telefonare a Babbo Natale fornendo un numero di telefono errato. Anziché Babbo Natale, i bambini chiamarono la linea operativa riservata del comandante in capo del CONAD" come spiega il NORAD, ricordado la "straordinaria presenza di spirito" del Colonnello Harry Shoup "quando rispose alla prima telefonata che chiedeva informazioni sulla posizione di Babbo Natale", come ricorda il Generale in pensione Victor Renaurt, Jr. (Ex comandante, NORAD Ex comandante, USNORTHCOM). E' infatti grazie a Shoup, che "verrà ricordato per sempre con amore da milioni di persone come il 'Colonnello Babbo Natale' e l'eco del suo nome risuonerà per sempre" come sottolinea ancora Victor Renaurt Jr, che oggi milioni di bambini possono sapere l'esatta posizione di Babbo Natale. Col tempo il NORAD si è valso anche dell'aiuto di Google Maps ed Earth che permette di visualizzare il "tracciamento" di Babbo Natale. Sul sito noradsanta.org, infatti, si potrà seguire il tragitto di Babbo Natale ed individuare la sua più recente posizione, con tanto di video e foto e addirittura in 3D con il plug-in di Google Earth. Per chi avesse invece ancora dei dubbi sull'esistenza di Babbo Natale, ogni risposta è stata già data ad una lettera di una bambina di 8 anni, Victoria, che chiedeva all'editore di un giornale: "Alcuni miei amici dicono che Babbo Natale non esiste. Il papà dice, se c'è scritto sul quotidiano vuol dire che è vero. Dimmi la verità, c'è un Babbo Natale?". La commovente ed esauriente risposta su questo link (noradsanta.org/it/real.html), quando ancora i grandi vedevano i bambini come la speranza dell'umanità.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: