le notizie che fanno testo, dal 2010

Una donna su due in Italia è fuori dal mercato del lavoro

Una donna su due in Italia, nella fascia di età compresa 15 e i 64 anni, è fuori dal mercato del lavoro. A renderlo noto è l'Eurostat, l'ufficio statistico dell'Unione europea, che evidenzia come il 48,9% delle italiane sia senza lavoro (in UE è 35,7%).

Una donna su due in Italia, nella fascia di età compresa 15 e i 64 anni, è fuori dal mercato del lavoro. A renderlo noto è l'Eurostat, l'ufficio statistico dell'Unione europea, che evidenzia che il 48,9% delle italiane è senza lavoro (in UE è 35,7%). La causa principale di questa inattività va ricercata nel tasso di istruzione e di pensionamento, anche se il motivo principale risiede nelle responsabilità familiari.
Istruzione e pensionamento spiegare i tassi di inattività più elevati osservati per la popolazione più giovani e più anziani. Nella fascia d'età che va dai 25 ei 54 anni, invece, la percentuale di inattività scende al 35,5%, cioè una su 3 è fuori dal mercato del lavoro, più bassa rispetto al precedente range anche perché vi sarebbe già una stabilizzazione familiare e dei figli.
In Europa, invece, nel 2009 è una su 5 ha non rientrare nel mercato del lavoro tra i 25 e i 48 anni.
L'Eurostat comunque sottolinea che nell'ultimo decennio l'inattività delle donne è diminuita costantemente, e nella fascia d'età tra i 15 ed i 64 anni circa 5 milioni di donne sono entrati nel mercato del lavoro. Il tasso di di inattività degli uomini, invece, è leggermente diminuito, passando dal 22,8% del 2000 al 22,2% 2009, anche se quelli più colpiti sono i ragazzi dai 15 ei 24 anni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: