notizie curiosità e varia umanità dalla rete
canali tematici di Mainfatti

Donne e potere: più tradimenti se in carriera, come gli uomini

Uno studio rivelerebbe che "se una persona di potere è uomo o donna non fa alcuna differenza riguardo al comportamento che terranno". In poche parole, il potere sembra dare "alla testa" in egual misura, portando uomini e donne a tradire (fisicamente e moralmente) alla stessa maniera.

C'è chi ipotizza che se il mondo fosse governato da donne sarebbe più bello, libero e in pace perché le decisioni verrebbero prese con maggior senso di responsabilità e con un occhio più attento al prossimo. Altri invece lo vedrebbero come un mondo in balia dell'isterismo e della competizione più sfrenata, visto che è luogo comune pensare che "le donne non sappiano fare gruppo". Attualmente nessuno potrebbe rispondere scientificamente a tale quesito quasi utopico, visto che statisticamente i "vertici" sono nella maggior parte dei casi coperti dagli uomini. Uno studio condotto dallo psicologo dell'Università di Tilburg, in Olanda, rivelerebbe però che il potere dà "alla testa" anche alle donne, ma esattamente allo stesso modo che agli uomini. Joris Lammers e la sua equipe ha infatti esamitato le risposte di 1.500 persone, interrogate su carriera, onestà, fiducia in se stessi scoprendo che "se una persona di potere è uomo o donna non fa alcuna differenza riguardo al comportamento che terranno". In poche parole, le donne non sarebbero né peggio né meglio degli uomini quando ricoprono incarichi di responsabilità, ma esattamente uguali, anche riguardo tradimenti, scappatelle e avventure extraconiugali. Forse anche perché chi punta al potere è sempre la stessa tipologia di persona.

29/04/2011 | update: 30/04/2011
più informazioni su:
# donne
Credits e info