le notizie che fanno testo, dal 2010

8 Marzo: Google lo dedica alla Giornata internazionale della donna

Google festeggia le donne, in occasione dell'8 marzo, con un doodle dedicato non solo al gentil sesso ma all'iniziativa "Un ponte per le donne" che celebra la 100esima Giornata internazionale della donna, nata dalle femministe di area socialista e comunista.

Google festeggia le donne, in occasione dell'8 marzo, con un doodle dedicato non solo al gentil sesso ma all'iniziativa di 'Women for women' "Un ponte per le donne" che celebra la 100esima Giornata internazionale della donna.
E' infatti il 1911 l'anno in cui per la prima volta viene celebrata in molte nazioni la "Giornata internazionale della donna", ormai comunemente conosciuta con il nome di Festa della donna. In realtà negli Stati Uniti la tradizione iniziò ben 2 anni prima, nel 1909, e veniva celebrata l'ultima domenica di febbraio. L'8 marzo fu scelta come data ufficiale, stando alle cronache, solo dopo il 1914. La giornata è nata per iniziativa e mobilitazione delle femministe di area socialista, che lottavano per i diritti sindacali e per il voto delle donne, nonché per veder riconosciuti i propri diritti. In Italia la Giornata internazionale della donna fu tenuta per la prima volta solo nel 1922, per iniziativa del Partito comunista d'Italia, che decise però di chiamarla il 12 marzo. Poiché la Giornata internazionale della donna nasce dal movimento socialista e comunista (anche Lenin in un suo articolo riportava l'importanza della Festa, poiché proprio le donne avevano avuto una parte attiva nelle lotte sociali e nel rovesciamento dello zarismo), dopo la seconda guerra mondiale sono cominciate a circolare diverse "leggende" sulla nascita della Festa della donna, che ormai sembra essere diventata solo una delle tante feste consumiste (e non comuniste). La più "quotata" è quella che vorrebbe che l'8 marzo fosse la ricorrenza del tragico incendio che causò la morte di centinaia di operaie in una fabbrica di camicie a New York. In realtà la tragedia che la memoria associa alla Festa della donna è avvenuta il 25 marzo 1911, nella fabbrica Triangle, dove appunto morirono 146 lavoratori, in gran parte giovani donne immigrate dall'Europa.
Il doodle di Google, quindi, riporta alla mente l'esatta nascita della Giornata internazionale della donna e pubblicizza la manifestazione che vedrà "migliaia di donne e uomini" unirsi simbolicamente "per i ponti in tutto il mondo per celebrare le conquiste delle donne e mettere un riflettore sulle sfide che continuano ad affrontare. Quest'anno gli eventi di punta saranno il ponte di Brooklyn a New York, il Millennium Bridge di Londra e il Golden Gate Bridge di San Francisco - recita la nota - e ci saranno più di 100 eventi di base su altri ponti in tutto il mondo, da Sydney Harbour alla Grand Barriere ponte che unisce il Ruanda e il Congo".
Cliccando sul doodle si accede ad una pagina dove l'utente potrà non solo registrarsi per partecipare ad un evento ma anche crearne uno nuovo (http://www.google.it/events/iwd2011/). "Il Toolkit dell'evento include risorse che puoi portare con te all'evento (come striscioni da sventolare) o che puoi utilizzare per promuovere l'evento (come banner o poster online)" spiega Google.
In Italia siamo certi che molte donne, e uomini, potrebbero organizzare l'evento per esempio sul Ponte dei Sospiri di Venezia o magari a Ponte Milvio, a Roma (divenuto famoso per i lucchetti di 3MSC - Tre metri sopra il cielo, film tratto dal romanzo di Moccia).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: