le notizie che fanno testo, dal 2010

Fighting Paisanos: il doc sugli italo americani che ci liberarono dal nazifascismo

'Fighting Paisanos', il documentario in onda sabato 22 aprile su Rai Storia.

"'The fighting paisanos' è l'appellativo che un grande cronista di guerra americano, Ernie Pyle, affibbiò a un ragazzino ciociaro, Alfonso Felici, che grazie alla doppia cittadinanza, italiana e statunitense, poté arruolarsi nell'esercito alleato per liberare l'Italia dal nazifascismo. E ha ispirato anche il titolo del documentario di Marco Curti, 'Fighting Paisanos' - in onda sabato 22 aprile alle 22.10 su Rai Storia - dedicato alle migliaia ragazzi americani di origini italiane che, come Alfonso Felici, durante la Seconda Guerra Mondiale tornano in Italia per dare il loro contributo alla causa della libertà", si riporta in una nora.

"Sono i figli degli immigrati, impiegati nei lavori più duri e umili, che dopo il coinvolgimento degli Stati Uniti nella Seconda Guerra Mondiale iniziano a essere malvisti e considerati 'nemici e alieni' dalla nazione che li ospita. - viene spiegato - I giovani italiani d'America cercano così di dimostrare la loro fedeltà alla bandiera a stelle e strisce arruolandosi. Il loro americano è stentato, alla pari di quello dei ragazzi di origine messicana, polacca, e di molte altre provenienze che decidono di andare a combattere. Ma più che imparare a parlare bene, devono imparare a fare la guerra, e in fretta".

"Il documentario raccoglie le testimonianze di quattro di loro: Gene Giannobile, nato in Abruzzo, classe 1921; Frank Monteleone nato a Brooklyn nel 1925 da genitori siciliani; Al Soria nato a Torino nel 1925 ed emigrato negli Stati Uniti ne 1938, dopo le leggi razziali; e Fred Baldino, figlio di immigrati in Pennsylvania ai primi del Novecento" si anticipa.

© riproduzione riservata | online: | update: 21/04/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Fighting Paisanos: il doc sugli italo americani che ci liberarono dal nazifascismo
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI