le notizie che fanno testo, dal 2010

Corte Costituzionale: il doc con introduzione di Mattarella su Rai Storia

"Un documentario introdotto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e arricchito da interviste esclusive ai giudici girate all'interno del palazzo della Consulta", spiega in una nota la Rai.

«I principi della Costituzione sono il patto che lega gli italiani al proprio Paese». Con queste parole il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sintetizza il valore della Carta Costituzionale, 'timone' dei giudici della Corte Costituzionale che tenne la prima udienza pubblica il 23 aprile 1956.
"Una storia lunga sessant'anni, raccontata nel documentario di Fabrizio Marini, con la regia di Graziano Conversano, in onda su Rai Storia venerdì 20 maggio alle 22.30 e domenica 22 maggio alle 19.30" prosegue la tv di Stato.
"Un documentario introdotto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e arricchito da interviste esclusive ai giudici girate all'interno del palazzo della Consulta" si continua.
A partire da quella al Presidente della Corte, Paolo Grossi che dice: «C'è una funzione essenziale della Corte che è quella di garantire per il cittadino italiano l'osservanza dei grandi valori che sono scritti nella Carta del 1948 e che sono vivaci e viventi nella dimensione costituzionale della Repubblica».
"Tra gli altri interventi, i vicepresidenti Aldo Carosi e Marta Cartabia, i giudici Giuliano Amato e Augusto Barbera. Non mancano, inoltre, immagini storiche tratte dalle Teche Rai, che raccontano la Consulta dal 1956 ai giorni nostri. In questi sei decenni l'Istituzione ha contribuito a preservare la Costituzione Italiana e a dirimere le principali questioni legate allo statuto Repubblicano del Paese" si osserva.
"La Corte - si descrive dunque -, con la discrezione e la serietà che la contraddistinguono, si pone come custode preziosa della democrazia, ma anche elemento in grado di recepire i cambiamenti della società e di interpretarli grazie alla conoscenza mai rigida e inflessibile del sistema legislativo."
"Dal documentario emergono sia il lavoro dei giudici sia la collegialità delle decisioni - si precisa in ultimo -, un processo imprescindibile. La Corte, nell'arco di Sessant'anni, ha posto le basi per moltissime questioni relative al bene comune, guardando sempre verso una sola direzione: quella della giustizia racchiusa nella più preziosa carta della nostra democrazia."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: