le notizie che fanno testo, dal 2010

Istat: nel quarto trimestre 2014 tasso di disoccupazione pari al 13,3%

L'Istat pubblica gli ultimi dati sull'occupazione. Nel 2014 in Italia si sia toccato il più alto tasso di disoccupazione mai registrato pari al 12,7%. A gennaio 2015 il tasso di disoccupazione scende al 12,6% ma nel quarto trimestre 2014 il tasso di disoccupazione era salito al 13,3%.

L'Istat pubblica gli ultimi dati sull'occupazione. In particolare, fa riflettere come nel 2014 in Italia si sia toccato il più alto tasso di disoccupazione mai registrato pari al 12,7%, salendo del ben 0,6% rispetto all'anno precedente. Il governo vede però come "un segnale positivo" il fatto che a gennaio 2015 il tasso di disoccupazione scende al 12,6% (dati provvisori Istat), mentre è passato più inosservato il fatto che "nel quarto trimestre 2014 il tasso di disoccupazione è pari al 13,3%, in crescita di 0,6 punti percentuali su base annua". Il 2014 segna un record anche per quanto riguarda il tasso di disoccupazione giovanile (15-24) che anni cresce di 2,6 punti percentuali, arrivando al 42,7%, con un picco del 58,5% per le giovani donne del Mezzogiorno. "Più 130mila posti di lavoro nel 2014, bene ma non basta. Ora al lavoro per i provvedimenti su scuola e banda ultralarga" ha commentato il premier Matteo Renzi su Twitter mentre il ministro del Walfare Giuliano Poletti sottolinea: "Il lieve incremento registrato anche a gennaio porta a un aumento complessivo di 131mila occupati su base annua. E' un risultato incoraggiante dopo diversi anni di caduta dell'occupazione". Per Poletti, quindi, si intravede "un 2015 migliore per l'occupazione e l'economia".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: