le notizie che fanno testo, dal 2010

Terzigno: tre granate presso la discarica di Cava Sari

La tensione è ancora alta a Terzigno, visto che vicino alla discarica di Cava Sari sono state trovate tre bombe a mano di fabbricazione jugoslava, in grado di esplodere. Per questo la polizia potenzierà le scorte degli automezzi che torneranno a sversare nella discarica.

Sembra che la tensione si alzi a Terzigno, visto che vicino alla discarica di Cava Sari sono state trovate tre bombe a mano di fabbricazione jugoslava, in grado di esplodere. Santi Giuffrè, il questore di Napoli, ha immediatamente sottolineato che le tre bombe avevano "una grande potenzialità di attacco" nei confronti delle forze dell'ordine, spiegando che le granate erano nascoste nella vegetazione in una busta di plastica appoggiata ai margini di una strada nei pressi del locale "Il Rifugio", che sarebbe il punto di ritrovo dei rappresentanti dei comitati antidiscarica e dove nelle scorse settimane vi sono stati degli scontri. Nessuna precisazione su come siano state trovate e su segnalazione di chi, aggiungendo che però "è impossibile cercare materiale pericoloso, al buio, e sull'intero territorio cittadino". Insomma, dalle notizie battute dalle agenzie non si capisce se è stato un ritrovamento fortuito oppure dovuto ad indagine investigative.
Le tre bombe, comunque, sono state fatte esplodere dagli artificieri e a causa di questo ritrovamento la polizia ha già pensato di rinforzare le scorte degli automezzi che torneranno a sversare nella discarica di Cava Sari.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: