le notizie che fanno testo, dal 2010

Mar Cinese: affonda la petroliera iraniana, si teme enorme disastro ambientale

Affondata la petroliera iraniana entrata in collisione con un mercantile il 6 gennaio. Si teme un enorme disastro ambientale visto che il cargo trasportava 136mila tonnellate di petrolio ultraleggero.

E' rimasta in fiamme per più di una settimana e alla fine la petroliera iraniana entrata in collisione con un mercantile nel mar della Cina lo scorso 6 gennaio è affondata. La squadra di recupero era infatti riuscita a rimanere sulla Sanchi appena mezz'ora, riuscendo a portare con sé solo la scatola nera del ponte.
Non è ancora chiaro quanto greggio sia andato in fumo nell'incendio, e per questo si teme che l'affondamento causi un enorme disastro ambientale visto che il cargo trasportava 136mila tonnellate di petrolio ultraleggero.
L'ultimo bollettino fornito dai media cinesi ipotizza infatti che circa la metà del carico sia ancora stivato nella nave.
L'Iran conferma invece la morte dei 32 membri dell'equipaggio, di cui 30 iraniani e due bengalesi, annunciando che non ci sono più speranze per i 29 marinai dispersi, mentre tre corpi sono stati recuperati.

© riproduzione riservata | online: | update: 15/01/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Mar Cinese: affonda la petroliera iraniana, si teme enorme disastro ambientale
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI