le notizie che fanno testo, dal 2010

Bolkestein: serve flessibilità scadenze per soggetti più deboli, chiede Anci

L'Anci chiede "flessibilità sulla scadenza delle 200 mila concessioni per i cosiddetti 'servizi del mercato interno', in vista della messa a gara prevista dalla direttiva Bolkestein".

"Flessibilità sulla scadenza delle 200 mila concessioni per i cosiddetti 'servizi del mercato interno', in vista della messa a gara prevista dalla direttiva Bolkestein entro la metà del 2017" chiede il presidente dell'Anci Antonio Decaro.

"Con la scadenza delle concessioni è in ballo il destino di migliaia di cittadini e lavoratori impegnati nei mercati rionali di tutti i Comuni italiani, soprattutto di quelli più deboli. - ricorda - I Comuni lavorano già da anni per arrivare pronti a questo appuntamento, ma ci sono casi in cui le procedure complesse e la stratificazione della legislazione regionale possono rendere più difficile il rispetto dei tempi per l'indizione delle gare entro metà 2017. Per non parlare di quei territori funestati delle violente scosse sismiche che stanno interessando il centro Italia".

Decaro sottolinea quindi che devono essere "ben considerate le richieste della categoria, sia delle grandi imprese che dei soggetti più deboli. - concludendo - Per tutti questi casi, almeno, chiediamo al governo la necessaria flessibilità sulle scadenze attualmente in vigore e un prolungamento adeguato dei tempi, di cui i Comuni possano facoltativamente avvalersi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: