le notizie che fanno testo, dal 2010

Mais alla diossina: Ministero revoca misure per latte. Per uova altre analisi

Del mais a scopo mangimistico contaminato con diossina era stato distribuito in Italia. Il Ministero della Salute informa di aver disposto la revoca delle misure restrittive sul latte e sulle carni suine, mentre per quanto concerne le carni di pollame e le uova, invece, la liberalizzazione dei prodotti, a maggiore precauzione, sarà subordinata all'esito favorevole dei controlli analitici.

Il sistema di allerta rapido (Rasff) nei giorni scorsi aveva segnalato un lotto di mais a scopo mangimistico contaminato con diossina, pari a 26mila tonnellate, distribuito anche in Italia. Il Ministero della Salute il 20 giugno aveva quindi disposto un blocco della fornitura di latte e uova che provengono da allevamenti che hanno ricevuto questi mangimi. Ieri, il Ministero della Salute informa che a seguito di ulteriori 12 campionamenti ufficiali effettuati sulla medesima partita di mais oggetto di allerta hanno dato esito favorevole, così come i campioni ufficiali di latte e di uova provenienti da animali che hanno consumato, nelle fasi antecedenti le misure restrittive, mangimi contenenti il mais ucraino. Sulla base degli esiti analitici e delle valutazioni del Laboratorio nazionale di riferimento per le diossine in alimenti e mangimi, il Ministero ha quindi disposto la revoca delle misure restrittive sul latte e sulle carni suine. Per quanto concerne le carni di pollame e le uova, invece, la liberalizzazione dei prodotti, a maggiore precauzione, sarà subordinata all'esito favorevole dei controlli analitici. Restano anche in vigore le misure restrittive per il mais riscontrato positivo e per i mangimi composti che lo contengono. Il Ministero della Salute informa inoltre che, contestualmente, i posti di Ispezione Frontaliera Italiani hanno attivato controlli rafforzati sul mais proveniente dall'Ucraina.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: