le notizie che fanno testo, dal 2010

Digitale terrestre: Agcom dà via libera a ordinamento automatico dei canali

L'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni ha dato il via libera al Lcn, cioè la logical channel numbering, un nome altisonante per dire che il digitale terrestre avrà un ordinamento automatico dei canali.

L'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni ha dato il via libera al Lcn, cioè la logical channel numbering, un nome altisonante per dire che il digitale terrestre avrà un ordinamento automatico dei canali.
Da ora in poi, per legge, i canali del digitale terrestre avranno una numerazione automatica, e il telespettatore potrà solamente farsi una specie di playlist con i suoi canali preferiti.
Mentre le emittenti locali associate ad Aeranti-Corallo sono soddisfatte della decisione presa dall'Agcom, rimane "sconcertato" il presidente dell'associazione Alpi Luca Montrone, e anche la Lega Nord dalla bocca di Davide Caparini afferma che è "demenziale la decisione dell'Agcom di assegnare alle reti nazionali le posizioni da 1 a 9". Per Caparini tale via libera "è in palese contrasto col decreto legislativo n. 44 del 2010, che prevede che il piano di numerazione automatica debba rispettare come criterio direttivo prioritario le abitudini e preferenze degli utenti", anche se tali preferenze riguardano emittenti locali.
La delibera, infatti, stabilisce che da 1 a 9 ci saranno i canali "generalisti", cioè quelli che gli italiani hanno sempre visto: Rai, Mediaset, La7, MTV e forse Rete A).
Da 10 a 19 le principali tv locali, da 20 a 70 i canali tematici, da 71 a 99 le altre tv locali.
Da 100 a 200 e poi da 200 a 300, si ricomincia tutto da capo.
I canali dedicati alle pay tv vanno da 400 e 500; per l'alta definizione si è riservata la fascia da 600 a 700, e il buco da 700 in poi lo riempiranno di nuovo le tv locali.
L'Agcom ha poi deciso che i canali 0, 100, 200, 300, 400, 500, 600, 700, 800, 900 saranno occupati da varie guide informative ai programmi o per gli aiuti alla navigazione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: