le notizie che fanno testo, dal 2010

Dieta dimagrante, Dukan? Fai da te? Sì al "personal nutrition trainer"

La dieta Dieta Dukan di Kate Middleton ha fatto tornare l'appetito per le diete "fai da te" sul web. Ma non c'è niente di più sbagliato e il 30 per cento degli italiani, dopo averle provate tutte va a finire da un dietista, oggi in vero personal "nutrition trainer".

La prova bikini si avvicina, ma preoccupa anche la prova bermuda. Le italiane non sono solamente le più preoccupate per i chili di troppo che non permettono una silhouette perfetta sotto l'ombrellone, ma anche i maschi incominciano a soffrire di complessi legati all'aspetto sull'arenile. L'italiano da un po' di tempo a questa parte appena la temperatura si alza passa immediatamente dall'inverno all'estate nel giro di 24 ore e le domeniche di primavera incominciano già ad essere prove generali di vacanze al sole. Ci sono poi della azioni "propedeutiche" all'epifania da stabilimento che stanno diventando delle vere tradizioni, ovvero la "lampada" (da pochi giorni vietata a donne incinte, minori e persone che si scottano facilmente ai raggi solari http://is.gd/3dTUDM) e ovviamente la dieta. Mentre la "lampada" è amatissima perché risolve il "pallido" problema nel giro di poche decine di minuti, per la dieta purtroppo non esiste la bacchetta magica. Ma gli italiani, secondo le statistiche non demordono, e continuano a cercare il "miracolo" affollando il web, sperando ti trovare il metodo più veloce di liberarsi dei chili di troppo accumulati negli anni. Complice anche la Kate di William con la sua dieta "Dukan" (sballata e per molti versi pericolosa, dicono gli esperti) il web offre molti consigli che però, senza l'aiuto di un dietista, potrebbero peggiorare la situazione. Nel migliore dei casi una "dieta fai da te" fa recuperare più del peso che si è perso quando si conclude il "regime alimentare" che ci si è autoimposti. Il problema della dieta senza consiglio medico è uno dei temi del 23° Congresso ANDID (Associazione Nazionale Dietisti Italiani) che si tiene a Milano dal 12 al 14 maggio. Il dietista spesso rappresenta infatti l'ultima spiaggia almeno per il 30% degli italiani che, dopo aver "provato a fare da soli" si rivolgono ad un esperto. Giovanna Cecchetto, presidente ANDID spiega il perché sia complesso perdere peso, infatti "la biologia del nostro corpo è geneticamente programmata per sopravvivere alla scarsità di cibo, mentre non è attrezzata per difendersi dall'eccesso di cibo. E' noto infatti che diete eccessivamente severe e restrittive attivano meccanismi adattativi e di risparmio metabolico che si oppongono al calo ponderale e portano a riprendere rapidamente i chili persi, raggiungendo livelli di peso superiori a quelli di partenza". Il presidente dell'Associazione Nazionale Dietisti Italiani spiega anche il ruolo del dietista "che ha un ruolo di 'personal nutrition trainer', che cerca soluzioni personalizzate, ponendosi come una guida nell'ottica del raggiungimento e del mantenimento di corrette abitudini alimentari sul lungo periodo". Perché la battaglia con la dieta è davvero dura, soprattutto in un mondo "obesogeno".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# cibo# dieta# donne# estate# Milano# minori# Nazionale# vacanze# web