le notizie che fanno testo, dal 2010

Cibo spazzatura: meglio una dieta HFD che CAF. Altro che Dukan

Il cibo spazzatura, quello da fast food o meglio da "Cafeteria" sarebbe più dannoso delle diete tradizionali a base di lardo e di altri cibi grassi di origine animale . Un ennesimo studio spiega il perché.

Girando per i supermercati non sembrerebbe che il messaggio che il "junk food" faccia male sia "passato". Si vedono i carrelli pieni di dolcetti, patatine, snack, merendine, preparati untuosi da microonde, e molti altri alimenti che non rappresentano, nemmeno ad occhio, l'immagine della salubrità, quanto quella del mangiare "distratto" ed in qualche modo "compulsivo".
Eppure internet con i suoi migliaia di siti "pappagallo" appena una major "scopiazza" una ricerca da qualche sito estero che parla di "cibo spazzatura", diffonde immediatamente, con il solito linguaggio "da terza elementare", il chiaro messaggio: "il cibo spazzatura fa male, lo sappiamo tutti, ecco una ricerca dell'Università tal dei tali che ha fatto mangiare ad un campione di topi, eccetera".
E quindi eccone un'altra, di ricerca. Questa volta è la Duke University e la Gillings School of Global Public Health (University of North Carolina) che pubblicano su "Plos One" la ricerca "Metabolomic Profiling Reveals Mitochondrial-Derived Lipid Biomarkers That Drive Obesity-Associated Inflammation" . Questa volta i ricercatori hanno trovato uno spunto un po' più originale del solito e cioè, semplificando: fa più male una dieta CAF o una dieta HFD? Si sa che gli acronimi sono la traslazione moderna delle tecniche ieratiche degli scriba egiziani, ed è pertanto necessaria qualche spiegazione.
Va bene sapere che cos'è la dieta Dukan, ma HDF sembra un formato audio, mentre CAF suona solo "Craxi, Andreotti, Forlani".
E invece per "CAF" gli esperti intendono la "Cafeteria diet" ovvero "cibo spazzatura povero di nutrienti", mentre per "HFD" si intende una "dieta tradizionala ricca di grassi a base di lardo".
Per scoprire quale faccia "più male" i ricercatori, capitanati dalla dottoressa Lisa Makowski, hanno preso in esame il solito gruppo di volontari diviso in tre gruppi che hanno mangiato, rispettivamente, una dieta bilanciata, una dieta tradizionale ricca di grassi ("HFD") e una dieta junk food ("CAF") ricca di patatine, dolcetti ed altri intingoli. Risultato? I tre gruppi una volta esaminati clinicamente hanno portato ad un verdetto senza dubbi: chi mangiava "CAF" stava peggio degli altri, anche di quelli "tradizionali" che mangiavano lardo.
Secondo la ricerca quindi chi ha una dieta basata sul cibo spazzatura ha maggiore probabilità di soffrire di infiammazione dei tessuti grassi, un effetto collaterale tipico dell'obesità, superiore a chi consuma una dieta HDF.
Questo studio si somma ad altri sul "cibo spazzatura", studi che indicano che chi consuma "junk food" aumenterebbe gli zuccheri nel sangue e potrebbe avere problemi alle capacità intellettive .
Ma a chi piace il sapore da "Cafeteria" e da fast food (ormai anche "casalingo") non rimane che aspettare l'agognata "pillola" che tutto il colesterolo si porta via .

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: