le notizie che fanno testo, dal 2010

TSO per donne affette da depressione post partum

Al Ministero della Salute una proposta per il trattamento obbligatorio extraospedaliero per le madri affette da depressione post partum.

Il presidente della Sigo (Società italiana di ginecologia e ostetricia) e il presidente dell'Associazione Strade onlus presentano al Ministero della Salute la proposta di un trattamento obbligatorio extraospedaliero per le madri affette da depressione post partum a rischio di infanticidio. Quello che si propone è di applicare la procedura TSO e di limitare le libertà personali delle donne affette da depressione post partum anche se fuori dall'ospedale. La proposta viene dopo il tragico caso di Passo Corese.
Secondo vari studi queste tragedie avvengono per l'81% dei casi a seguito di vari stadi di ansia e depressione, seguiti da vera e propria depressione post partum, condizioni conomiche e sociali non tranquille e per il 58% dei casi se si hanno problemi con il partner.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: