le notizie che fanno testo, dal 2010

Dentisti in crisi: milioni di visite in meno. Il sorriso è da ricchi?

Il settore dentale italiano soffre della crisi economica che porta i cittadini a ritardare o rinviare le visite dal dentista. Una situazione aggravata dal fatto che i dentisti abusivi sono migliaia.

I dentisti soffrono la crisi dopo anni di crescita del settore. Curarsi i denti incomincia a diventare, per l'italiano medio, una spesa che può essere rinviata, anche se capisce bene che questo non andrà di certo a vantaggio della sua salute. E il dentista che guarda in modo "severo" una carie "volontariamente" trascurata dal paziente, incomincerà forse a comprendere che è stata preferita la spesa al mercato rispetto alla cura dentale. Una scelta tragica e non certo presa a cuor leggero, ma la crisi economica incombe. Non a caso le ultime statistiche danno il "settore dentale" italiano in crisi con due milioni e mezzo di visite in meno nel 2010. Le visite dal dentista passano, secondo l'istituto di ricerca Key Stone, dai 60 milioni del 2008 ai 55 milioni del 2010. Si tratta di una statistica fatta su un campione rappresentativo di 1000 dentisti, ma senz'altro misura il polso ad un settore minato anche da altri fattori che non sono solamente la "mancanza" di clienti o i viaggi "dental tour" oltre confine. I dentisti italiani devono anche combattere con la piaga degli "abusivi" che si stima in Italia siano almeno 15mila.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# crisi economica# crisi# denti# Italia# ricerca# tour