le notizie che fanno testo, dal 2010

Debito pubblico italiano 2015: a maggio nuovo record, sale a 2.218 miliardi

Il debito pubblico italiano continua a salire, raggiungendo un ennesimo record. Bankitalia rivela infatti che a maggio 2015 il debito delle Pubbliche Amministrazioni è infatti salito ulteriormente raggiungendo quota 2.218,2 miliardi, aumentando rispetto al mese precedente di 23,4 miliardi.

Il debito pubblico italiano continua a salire, raggiungendo un ennesimo record. A maggio 2015 il debito delle Pubbliche Amministrazioni è infatti salito ulteriormente raggiungendo quota 2.218,2 miliardi, aumentando rispetto al mese precedente di 23,4 miliardi. A rivelarlo è Bankitalia nel Supplemento al Bollettino statistico "Finanza pubblica, fabbisogno e debito", sottolineando che "l'incremento del debito è stato superiore al fabbisogno del mese (4,3 miliardi) principalmente per l'aumento di 17,8 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a fine maggio pari a 100,9 miliardi; 92,3 a maggio del 2014)". La Banca d'Italia precisa inoltre che "complessivamente la rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione, il deprezzamento dell'euro e l'emissione di titoli sopra la pari hanno accresciuto il debito per 1,3 miliardi". In particolare, Bankitalia chiarisce che "il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 22,9 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di 0,5 miliardi" mentre "il debito degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: