le notizie che fanno testo, dal 2010

USA: attacco hacker DdoS. Con rete internet così fragile rischio guerra

Un imponente attacco in DDoS ha mandato in tilt diversi siti (tra cui Amazon, Twitter, Reddit, Spotify, Netflix, SoundCloud, GitHub, CNN e New York Times) colpendo solamente la società che gestisce i loro DNS. Ma con una rete internet sempre più fragile il rischio è lo scoppio di una guerra vera.

La rete internet risulta sempre più fragile. Internet infatti continua a fare affidamento su protocolli e infrastrutture progettate quando ancora non si pensava che un cyber attacco potesse scatenare una guerra vera.

Venerdì mattina molti siti anche importanti non sono stati infatti raggiungibili dagli utenti della East Coast degli Stati Uniti a causa di un attacco hacker contro una società che gestisce i DNS, la Dyn. Poiché il DNS è il sistema che indirizza l'utente verso il sito web che sta cercando, una volta colpita la Dyn con un attacco DDoS (generazione di intenso traffico fasullo) sono risultati down tutti i siti collegati ai suoi server, in questo caso della East Cost degli Stati Uniti.

Ecco quindi che per un paio d'ore gli utenti, pur digitando correttamente l'indirizzo internet del sito prescelto, non riuscivano ad accedervi. Ed a cadere in questa specie di domino sono stati siti anche molto grossi ed importanti quali Amazon, Twitter, Reddit, Spotify, Netflix, SoundCloud e GitHub ma anche gionali come CNN e New York Times.

L'attacco hcker non è stato rivendicato ma arriva proprio nel mezzo delle tensioni tra Stati Uniti e Russia. Gli americani infatti accusano i russi di essere dietro la pubblicazione di alcune emal di Hillary Clinton, e anche se Mosca nega ogni coinvolgimento Washington annuncia di stare pianificando una cyber guerra per screditare la leadership di Vladimir Putin.

© riproduzione riservata | online: | update: 21/10/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
USA: attacco hacker DdoS. Con rete internet così fragile rischio guerra
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI