le notizie che fanno testo, dal 2010

Suore bloccano e denunciano ladro in convento: non si ruba

Un uomo cinquantenne tenta per la seconda volta di rubare nel convento genovese delle Gianelline, ma stavolta le suore non lo perdonano e chiamano la polizia, anche per far capire al ladro che oltre a non rubare non bisogna perseverare nell'errore.

Tra i 10 comandamenti c'è anche "non rubare" e alle suore del convento genovese delle Gianelline, nel quartiere di San Fruttuoso, premeva in particolar modo che il ladro imparasse la lezione. Non sarebbe infatti la prima volta che quel ladro, un uomo cinquantenne, tenta di rubare nel convento. La prima volta le suore Gianelline lo hanno perdonato, ma il ladro ha perseverato nell'errore. E così, soprattutto per far capire all'uomo che per ogni azione corrisponde una "reazione", questa volta le suore, dopo averlo beccato nuovamente in "flagranza di reato", hanno chiamato la polizia. Non prima, però, di averlo trattenuto in convento, in una zona del giardino senza vie di fuga. "Lui ha tentato di convincerci a chiudere un occhio, ma alla fine si è arreso" spiega suor Mafalda, precisando che le religiose del convento non hanno alla fine "fatto nulla di grandioso" ma si sono limitate "a far rispettare le legge". Il cinquantenne è stato infine denunciato a piede libero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Mafalda