le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco: preghiamo per cristiani perseguitati. Dalla Siria al Pakistan

Papa Francesco, prima della recita dell'Angelus, invita a pregare "in modo particolare per i cristiani che soffrono persecuzione" perché ce ne sono "tanti, tanti, in tanti Paesi". Dalla Siria, al Pakistan, dalla Colombia in Nigeria, troppe le persecuzioni verso i cristiani.

Prima della recita dell'Angelus, da Piazza San Pietro, Papa Francesco invita a pregare "in modo particolare per i cristiani che soffrono persecuzione", ricordando: "In questo tempo ci sono tanti cristiani che soffrono persecuzione, tanti, tanti, in tanti Paesi: preghiamo per loro, con amore, dal nostro cuore. Sentano la presenza viva e confortante del Signore Risorto". Per comprendere la tante, troppe persecuzioni, spesso dimenticate anche dai media, dei cristiani, basta aprire l'agenzia di stampa Fides (Organo di informazione delle Pontificie Opere Missionarie dal 1927). Nella prima pagina dell'agenzia Fides sono tanti i titoli che riportano, purtroppo quotidianamente, le persecuzioni che i cristiani affrontano in tutto il mondo, spesso, come Asia Bibi, "come un motivo di onore, che permetteva loro di seguire le orme di Gesù e di assomigliare a Lui, testimoniando con la vita", come sottolinea oggi Papa Francesco soffermandosi sulla pagina degli Atti degli Apostoli che si legge nella Liturgia di questa Terza Domenica di Pasqua. Dalla Fides si legge che dal Pakistan arriva una nuova "pena di morte per false accuse di blasfemia", mentre dalla Colombia giungono nuove minacce contro le Diocesi. Un report rivela poi come "la percentuale dei cristiani nei Territori palestinesi si è dimezzata negli ultimi 13 anni" mentre in Siria "l'Arcivescovo maronita di Damasco racconta il dilemma senza risposte dei cristiani siriani". Notizie di persecuzioni arrivano anche dal Vietnam, con la morte in carcere di un leader cristiano "vittima di percosse, i fedeli non credono al suicidio", mentre in Nigeria i cristiani continuano a vivere nel terrore di assalti terroristici, con il Vescovo di Kano che denuncia come "persecuzioni e martirio sono realtà concrete per tanti cristiani nigeriani".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: