le notizie che fanno testo, dal 2010

Inizia la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

Papa Benedetto XVI nell'Udienza Generale ha rivolto un appello: "Invito tutti a pregare, chiedendo con insistenza a Dio il grande dono dell'unità tra tutti i discepoli del Signore". Chiesa Cattolica, Chiese Evangeliche, e Chiesa Ortodossa in preghiera, e "l'unità dei cristiani sarà un dono dello Spirito Santo".

Papa Benedetto XVI al termine dell'Udienza Generale di mercoledì 16 gennaio ha ricordato che venerdì 18 gennaio inizia la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani con il seguente appello: "Dopodomani, venerdì 18 gennaio, inizia la Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani, che quest'anno ha come tema: «Quel che il Signore esige da noi», ispirato a un passo del profeta Michea (cfr Mi 6, 6-8). Invito tutti a pregare, chiedendo con insistenza a Dio il grande dono dell'unità tra tutti i discepoli del Signore. La forza inesauribile dello Spirito Santo ci stimoli ad un impegno sincero di ricerca dell'unità, perché possiamo professare tutti insieme che Gesù è il Salvatore del mondo". Sulla pagina dell'"Ufficio Nazionale per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso" della Conferenza Episcopale Italiana si trova un interessante "opuscolo" (57 pagine) scaricabile liberamente in PDF che si intitola proprio "Settimana di Preghiera per l'unità dei cristiani 18-35 gennaio - Testi utili per tutto l'anno 2013" a cura della Società Biblica in Italia. Nella presentazione firmata per la Chiesa Cattolica da Mons. Mansueto Bianchi (Vescovo di Pistoia Presidente, Commissione Episcopale per l'Ecumenismo e il Dialogo della CEI), per la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia dal Pastore Massimo Aquilante (Presidente della Federazione), e dall'Arcivescovo Ortodosso d'Italia e di Malta ed Esarca per l'Europa Meridionale Metropolita Gennadios si legge: "La celebrazione della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani è un vero e forte segno di amore e di speranza, di aiuto spirituale e morale, e l'unità dei cristiani sarà un dono dello Spirito Santo. Camminare umilmente con Dio significa anzitutto camminare nella radicalità della Fede, come il nostro padre Abramo, camminare in solidarietà con coloro che lottano per la giustizia e la pace, e condividere la sofferenza di tutti, attraverso l'attenzione, la cura e il sostegno verso i bisognosi, i poveri e gli emarginati. Infatti, camminare con Dio significa camminare oltre le barriere, oltre l'odio, il razzismo e il nazionalismo che dividono e danneggiano i membri della Chiesa di Cristo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: