le notizie che fanno testo, dal 2010

Crisi: Comune regala galline. Se mangiano "umido" sconto tassa rifiuti

Se "Monti dice che questa crisi è come la guerra" la Lega Nord risponde con un suo pro sindaco e deputato "concretamente". Gianluca Buonanno annuncia che il Comune di Varallo regalerà galline e galletti per produrre uova e carne "in casa" e sementi a partire dalla prossima primavera. E se i pennuti mangeranno umido ci sarà uno sconto anche sulla tassa rifiuti.

In Piemonte, provincia di Vercelli, la Città di Varallo darà dal primo di ottobre una risposta "concreta" alla crisi economica che sta attanagliando anche il Nord Italia. Un comunicato stampa diffuso su Facebook dal suo "pro sindaco" Gianluca Buonanno, (nonché deputato della Lega Nord) comunica infatti di un "modo diretto per dare un aiuto concreto a chi è in difficoltà: dalla gallina arrivano subito le uova e dal calletto arriverà la carne!". Ma questa non è l'unica iniziativa anticrisi della Città di Varallo: "Per la primavera prossima si regaleranno invece le sementi per coltivare il prodotto dell'orto", si legge ancora nel comunicato. Ma c'è di più, il "ritorno al pollaio" sarà premiato se per l'alimentazione della gallina sarà utilizzato l'"umido". Ecco la spiegazione nella nota del pro sindaco: "Poiché la gallina e galletto consumano rispettivamente circa 150 e 200 Kg all'anno di avanzi di cibo, il cosiddetto umido che viene prodotto nelle nostre case trascorso un anno e dopo le opportune verifiche, ai cittadini che avendo spazio idoneo e voglia di darsi da fare accetteranno il regalo, verrà applicata una riduzione di almeno il 10% sulla tassa dei rifiuti". Gianluca Buonanno, non nuovo ad iniziative "originali" come questa, non la butta però solo in politica: "Monti dice che questa crisi è come la guerra, i consumi crollano, la gente ha sempre meno soldi in tasca", si legge nella nota. Ma il deputato della Lega Nord assicura che l'obiettivo è "quello di tornare alle vecchie abitudini, alle tradizioni più sane, cercando si trovare sostentamento dai prodotti della terra, in una chiave ecologica e di risparmio di denaro per i singoli (la tassa rifiuti è una spesa non indifferente anche se a varallo si differenzia il 70%) e per il Comune che diminuirà il costo del conferimento dell'umido". Alcuni notano che sarebbe interessante che la Città di Varallo diffondesse a questo punto anche un piccolo manuale per la corretta tenuta di un pollaio e dei suoi abitanti pennuti, dato che il "saper fare" contadino, una volta ricco e saggio, pare ormai scomparso. L'iniziativa partirà ufficialmente il primo ottobre quando presso l'Ufficio Anagrafe chi ne farà richiesta riceverà il regalo. Il Manifestino è sulla pagina Facebook di Gianluca Buonanno, con in calce la faccia dell'onorevole (a sinistra) e l'immagine di una simpatica gallina (a destra), simbolo dell'iniziativa comunale. A chi ha incominciato con le critiche, non solo sul "coraggio" necessario per "terminare" il galletto per infornarlo, ecco che il deputato della Lega Nord rassicura: "Tanto per azzittire le solite CORNACCHIE...Le GALLINE e i GALLETTI vengono PAGATI DIRETTAMENTE DA ME!!!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: