le notizie che fanno testo, dal 2010

Contraffazione: Italia seconda dopo USA per diritti violati, dice Cenni (PD)

Susanna Cenni del PD riferisce sui lavori della Commissione contraffazione.

"Due audizioni importi quelle di oggi in Commissione contraffazione con Stephane Jacobzone, rappresentante OECD (Organizzazione cooperazione e sviluppo economico) e il vice comandante dei Ros Carabinieri colonnello Roberto Pugnetti, di particolare interesse per indagare il rapporto tra contraffazione e criminalità organizzata, sul quale è in via conclusiva una indagine della commissione, di cui sono relatrice. I dati emersi ribadiscono la globalità del fenomeno e la necessità di coordinamento tra governi, di istaurare un legame con Dogane e Poste dei singoli paesi; inoltre di pene e sanzioni rigorosamente applicate e della necessità di una attività pedagogica per consumatori, soprattutto, per giovani abituati al commercio online, da educare a interrogarsi sulla qualità dei loro consumi", spiega in una nota la capogruppo PD in Commissione contraffazione Susanna Cenni.

"Ecco le cifre del rapporto: - riferisce quindi - nel 2013 il commercio internazionale delle merci contraffatte rappresentava fino al 2,5% del commercio mondiale, per un valore pari a 461 miliardi di dollari, cifra equivalente al pil di Irlanda e Repubblica Ceca messe assieme; l'Italia è il secondo Paese a livello mondiale in termini di diritti violati, prima di Francia e dopo gli USA e, poiché l'industria italiana è molto forte come marchio, il risultato è che diventa molto vulnerabile alla contraffazione. Un conferma pesante anche quella emersa dalle indagini Ros sulla 'ndrangheta calabrese e camorra napoletana con cosche che operano attorno al porto di Gioia Tauro e ai mercati ambulanti di Napoli, in particolare nell'abbigliamento".

"Il quadro illustrato evidenzia come durante la crisi la contraffazione sia sottrazione di risorse economiche e sociali significative per i titolari di diritti, i Governi e l'economia nel complesso e fornisce poi un'idea del potere economico delle reti criminali nascoste dietro simili volumi d'affari, a basso rischio. - specifica infine - Nonostante i buoni risultati conseguiti da Ros Carabinieri ed altre forze dell'ordine, e i report prodotti da OECD e altri organismi, resta il tema di una più forte forma di coordinamento tra Governi e tra tutti gli attori nel contrasto, anche perché non per tutti i Governi dei vari Paesi, il contrasto alla contraffazione è una assoluta priorità".

© riproduzione riservata | online: | update: 27/03/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Contraffazione: Italia seconda dopo USA per diritti violati, dice Cenni (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI