le notizie che fanno testo, dal 2010

Unione consumatori: senza data di scadenza rischio "mercato parallelo"

L'Unione nazionale consumatori (Unc) si dice contraria alla proposta, al vaglio dell'Unione europea, che vorrebbe l'abolizione delle date di scadenza sui prodotti a lunga conservazione, ed avverte: "C'è il rischio che possa sorgere un mercato parallelo".

L'Unione nazionale consumatori (Unc) si dice contraria alla proposta, al vaglio dell’Unione europea, che vorrebbe l’abolizione delle date di scadenza sui prodotti a lunga conservazione, con il suo segretario Massimiliano Dona che spiega: "La strada della deregulation delle date di scadenza di alimenti come la pasta, il riso, il caffè, i biscotti e i formaggi duri non è la strada migliore per tutelare gli interessi dei consumatori". Agostino Macrì, esperto di sicurezza alimentare dell’Unc, avverte inoltre che eliminando dai prodotti la dicitura "da consumarsi preferibilmente entro..." c'è il rischio che possa sorgere "un mercato parallelo, per cui eventuali eccedenze di produzione o fondi di magazzino potrebbero essere immesse nei circuiti commerciali a prezzi favorevoli per i rivenditori che, a questo punto, verrebbero a trovarsi unici arbitri della gestione degli alimenti. - sottolineando - Teoricamente un panettone o un torrone non venduti durante le feste natalizie, potrebbero essere rimessi in vendita nel Natale successivo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: