le notizie che fanno testo, dal 2010

Deflazione: in tre anni consumi meno 10,7%. Tasi per molti "proibitiva"

Adusbef e Federconsumatori commentano i dati dell'Istat che conferma un aumento della deflazione in Italia, ricordando che "i consumi delle famiglie nell'ultimo triennio hanno registrato un calo del -10,7%, pari ad una contrazione complessiva sul mercato di 77,6 miliardi di euro" e che la Tasi-Tari per molte famiglie avrà un costo "proibitivo".

L'Istat conferma che in Italia continua a peggiorare la deflazione, dati che evidenziano ancora di più "la profonda crisi in cui versa l'intera economia" come sottolinea in una nota Federconsumatori. L'Osservatorio Nazionale Federconsumatori ricorda infatti che "i consumi delle famiglie nell'ultimo triennio hanno registrato un calo del -10,7%, pari ad una contrazione complessiva sul mercato di 77,6 miliardi di euro", precisando che "dal 2008 ad oggi, i consumi nel settore alimentare hanno registrato una contrazione del -10,4%, quelli nel settore della salute -23,1%". "A peggiorare ulteriormente la situazione contribuisce la stangata Tasi-Tari, che costerà mediamente alle famiglie 373 euro" denunciano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, sottolineando che tale importo per molte famiglie è davvero "proibitivo" a giudicare "un quadro in cui il potere di acquisto è ridotto ai minimi termini e diminuito di oltre il -13,4% dal 2008". Adusbef e Federconsumatori invitano quindi il governo a lanciare un vero "piano straordinario per l'occupazione, in grado di restituire reddito e prospettive in particolare ai giovani", anche attraverso lo stanziamento di "congrui investimenti per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, a partire dalla banda larga nelle telecomunicazioni" e l'avvio "di un piano strategico per lo sviluppo del turismo". Infine, ricordano le due associazioni a tutela dei consumatori, è ugualmente indispensabile "attuare un allentamento del patto di stabilità che consenta la realizzazione di opere infrastrutturali di modernizzazione e messa in sicurezza".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: