le notizie che fanno testo, dal 2010

Sanna (PD): ecco i punti forti della nuova legge sul conflitto d'interesse

"Prosegue l'esame della Commissione sul testo base della proposta di legge sul conflitto di interesse", così in una nota il relatore del provvedimento FrancescoSanna dal Partito Democratico.

"Prosegue l'esame della Commissione sul testo base della proposta di legge sul conflitto di interessi. I punti fermi sui quali abbiamo trovato una intesa forte riguardano: la valutazione preventiva del conflitto; la sua natura esclusivamente economica ( abbiamo escluso i conflitti non patrimoniali perché non definibili in una norma che, nel caso, darebbe luogo a continue incertezze nella rappresentanza politica ); non abbiamo voluto istituire una nuova autorità, visto che ce ne sono già molte, dunque le competenze restano all'Antitrust, come già prevede l'attuale legge, le competenze sul conflitto di interesse; se l'Antitrust ravvede l'esistenza di un conflitto di interesse di un membro del governo, o del Parlamento, o dei Consiglio regionali con le proprie attività economiche, potrà chiedere all'interessato di optare tra la sua carica o la sua impresa: di fronte ad una indecisione decade dal suo ruolo elettivo o di nomina, e questa è una novità assoluta della legge" anticipa in una nota Francesco Sanna, relatore del provvedimento.
"Verrà infine colpita con dure sanzioni anche l'impresa che viene avvantaggiata dall'esistenza di un eventuale conflitto di interessi. - precisa il deputato del PD - Questi sono i punti rilevanti del nuovo testo che raffiniamo in Commissione e ci avviamo a portare in Aula, consapevoli che la legge Frattini va superata perché interviene con sanzione inadeguate e solo quando conflitto emerge in concreto. Per la trasparenza e la pulizia delle istituzioni siamo certi che il nuovo sistema che proponiamo sarà adeguato ed efficace".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: