le notizie che fanno testo, dal 2010

Concorso docenti 2018 abilitati: cosa studiare per la prova orale

Si avvicina la data del concorso docenti 2018, predisposto solo per gli abilitati. I concorrenti conosceranno solo 24 ore prima la traccia della prova orale. Cosa conviene quindi studiare?

Si avvicina la data ultima per partecipare la bando di concorso docenti 2018 per abilitati, anche se solo ieri il MIUR ha prorogato il termine per l'invio della domanda. Intanto, i partecipanti al concorso docenti 2018 cominciano a capire cosa studiare per la fatidica prova orale.

Come stabilito nel bando, la prova orale di questo concorso docenti sarà di natura didattico-metodologica. La prova orale consisterà in una lezione simulata e nell'esplicitazione delle scelte didattiche e metodologiche in relazione ai contenuti disciplinari e al contesto scolastico indicati dalla commissione. La commissione nell'interlocuzione con il candidato accerterà inoltre la conoscenza della lingua straniera del candidato.

La prova ora dovrebbe durare all'incirca 45 minuti massimo, durante la quale valuta la padronanza delle discipline in relazione alle competenze metodologiche e di progettazione didattica e curricolare, anche mediante l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

La prova orale valuta altresì la capacità di comprensione e conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. Per le classi di concorso di lingua straniera la prova orale si svolge interamente nella lingua stessa, inclusa l'illustrazione delle scelte didattiche e metodologiche in relazione ai contenuti disciplinari indicati dalla commissione.

Il punteggio massimo per la prova orale è di 40 punti, mentre sono 60 i punti massimi che potranno essere assegnati per i titoli. La conoscenza della lingua straniera peserà davvero poco nella valutazione, massimo 3 punti su 40. Ugualmente, ci sarà un punteggio massimo di 3 punti sulla valutazione delle competenze nell'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione o nelle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche.

Riguardo le tracce della prova orale, la commissione predisporrà un numero pari a tre volte quello dei candidati. Il candidato potrà estrarre la traccia solo 24 ore prima dell'orario programmato per la propria prova. Conviene quindi avere una infarinatura generale della propria materia, ed esercitarsi soprattutto nella presentazione.

Come da bando del concorso docenti 2018, il diario di svolgimento della prova orale con l'indicazione della sede di destinazione dei candidati distribuiti è comunicato dagli USR responsabili della procedura concorsuale almeno 20 giorni prima della data di svolgimento della prova a mezza di posta elettronica all'indirizzo indicato nella domanda di partecipazione.

© riproduzione riservata | online: | update: 21/03/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Concorso docenti 2018 abilitati: cosa studiare per la prova orale
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI