le notizie che fanno testo, dal 2010

Concorso scuola 2016: software per errori ortografia boccerà prova scritta?

Il bando del concorso scuola 2016 verrà pubblicato nella prima settimana di febbraio. La prima prova scritta del concorso a cattedre 2016 sarà con i computer ma non ci saranno i quiz. "Solo quesiti a risposta aperta e un quarto delle domande in lingua straniera" precisa Stefania Giannini. La prova scritta verrà quindi bocciata da software di correzione ortografica e di traduzione automatica?

Il bando del concorso scuola 2016 verrà pubblicato nella prima settimana di febbraio, assicura il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini. Il Consiglio dei Ministri, infatti, ieri sera ha approvato il decreto recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e posti di insegnamento, che permetterà anche a categorie di laureati finora escluse dall'insegnamento di materie coerenti con il loro piano di studi di accedere agli specifici percorsi abilitanti. Stefania Giannini ha anticipato quindi non solo che a febbraio saranno indetti tre bandi ma anche come si svolgeranno alcune prove. La prova scritta del concorso scuola 2016 infatti pur rimanendo computerizzata non sarà con i quiz: "Solo quesiti a risposta aperta e un quarto delle domande in lingua straniera" precisa la Giannini.
Come verranno quindi valutate le prove scritte a risposta aperta del concorso a cattedre 2016?
Essendo computerizzate, è possibile che le risposte prima di essere lette dalla commissione vengano scandagliate da un correttore ortografico. L'aspirante docente quindi rischierebbe di veder penalizzata (o persino bocciata) la propria prova scritta a seconda degli errori di ortografia, un sistema semplice semplice per evitare di leggere circa 250mila compiti (per non si sa quanti quesiti). Ugualmente, esistono anche dei sistemi informatici (meno precisi) in grado di riconoscere gli errori di sintassi. Senza contare i software di traduzione automatica, essenziali se un quarto delle domande della prova scritta del concorso scuola 2016 sarà in lingua straniera.
I docenti che parteciperanno al concorso scuola 2016 quindi molto probabilmente dovranno non solo conoscere (e saper spiegare) le materie richieste dal MIUR per poter insegnare ma dovranno anche fare attenzione a non sbagliare a scrivere le risposte, magari per la fretta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: