le notizie che fanno testo, dal 2010

Contador doping, UCI fa ricorso. TAS renderà evidente mia innocenza

La Federazione ciclistica spagnola aveva assolto il 16 febbraio scorso Alberto Contador dall'accusa di doping ma l'Unione ciclistica internazionale (UCI) rende noto di aver presentato ricorso davanti al Tribunale arbitrale dello sport (TAS) di Losanna contro la sentenza.

La Federazione ciclistica spagnola aveva assolto il 16 febbraio scorso Alberto Contador dall'accusa di doping, visto che in precedenza il corridore era risultato positivo al clenbuterolo. Da subito l'entourage del ciclista aveva dichiarato che si trattava invece solo di un caso di "contaminazione alimentare" ma nonostante la solidarietà della squadra Contador venne squalificato per un anno, anche se di fatto la sentenza della Federazione spagnola di ciclismo blocca tale decisione. Il "caso Contador" sembrava ormai chiuso, tanto che il corridore a marzo vince anche due tappe e la classifica finale della Vuelta a Murcia, quando l'Unione ciclistica internazionale (UCI) rende noto di aver presentato ricorso davanti al Tribunale arbitrale dello sport (TAS) di Losanna contro la sentenza emessa dalla Federazione ciclistica spagnola. "La sentenza del TAS renderà ancora più evidente la mia innocenza" commenta la notizia Alberto Contador, di cui ne è venuto a conoscenza durante la quarta tappa del giro di Catalogna. "Sono fiducioso. Non avrei voluto il ricorso, ma ho piena fiducia nel TAS" conclude Alberto Contador.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# ciclismo# doping# finale# solidarietà