le notizie che fanno testo, dal 2010

Matrimonio: prima del sì trucco, parrucco ma anche botulino. Arriva in Italia il wedding surgery

Oltre al wedding planner anche in Italia si sta affermando sempre di più la moda del wedding surgery, vale a dire del ritocco prematrimoniale. Prima delle nozze infatti spose, sposi e soprattutto mamme vanno dal chirurgo plastico per arrivare alla cerimonia più freschi, riposati e soprattutto più giovani.

Non più solo truccatrice, parrucchiere e nail artist. Sempre più spesso infatti le future spose prima di pronunciare il fatidico sì fanno una scappata anche dal chirurgo plastico. Oltre al wedding planner infatti anche in Italia si sta affermando la moda del wedding surgery, vale a dire del ritocco prematrimoniale. Ed infatti non mancano gli organizzatori di matrimoni che nel pacchetto hanno inserito, insieme al fotografo e al fiorista, anche il chirurgo plastico, soprattutto al Sud dove fioccano le richieste.

Anche perché "a desiderare il ritocco non è solo la sposa. Spesso alla richiesta si aggiungono anche i parenti stretti che, all'avvicinarsi del grande giorno, cominciano a notare i propri difetti e si chiedono come presentarsi al meglio. In particolare sono le mamme degli sposi, che in quel giorno sanno di essere sotto i riflettori, a venire da noi per chiedere una 'rinfrescatina' per sembrare più giovani" ammettono i chirurghi Pierfrancesco Bove e Raffaele Rauso di ChirurgiadellaBellezza.

In media, chi si rivolge al chirurgo plastico prima di un matrimonio lo fa circa un paio di mesi prima della cerimonia. Per questo motivo, sono sconsigliati i trattamenti estetici più invasivi in quanto si rischierebbe di arrivare alle nozze con arrossamenti, cicatrici o risultati ancora da assestare. Più frequenti invece i trattamenti di chirurgia estetica meno invasiva "mirati al viso e al décolleté, per cancellare i segni del tempo e dello stress".

"La richiesta più comune che riceviamo è di avere un aspetto più riposato, senza sconvolgere i lineamenti. - spiegano Bove e Rauso - Per questo l'intervento più apprezzato sono senza dubbio le iniezioni di botulino e filler che si possono fare anche un mese prima dell'evento. Spesso sono abbinati con trattamenti di bioristrutturazione dermica con PRP (plasma ricco di piastrine), una tecnica innovativa non invasiva che consiste nell'infiltrazione di plasma ad alto contenuto piastrinico, che stimola e attiva i fibroblasti della cute (cellule che producono fibre di collagene)".

© riproduzione riservata | online: | update: 28/09/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Matrimonio: prima del sì trucco, parrucco ma anche botulino. Arriva in Italia il wedding surgery
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI