le notizie che fanno testo, dal 2010

Isernia: 53enne segregata per 2 mesi in camera da letto da 22enne conosciuto in chat

Scoperta inquietante ad Isernia. Una donna di 53 anni è stata segregata per 2 mesi nella sua camera da letto da un ragazzo di 22 anni, della provincia di Venezia, conosciuto in chat. La donna racconta di essere stata picchiata, ed obbligata ad espletare i bisogni fisiologici all'interno di un contenitore di plastica.

Sembra la trama di un film invece è successo ad Isernia. Una donna 53enne isernina è stata infatti segregata per circa due mesi da un ragazzo di 22 anni conosciuto in chat. Stando alle prime ricostruzioni, l'inquetante scoperta è stata fatta dopo che il figlio maggiore della donna ha allertato le autorità perché da tempo non riusciva a mettersi in contatto con la madre.

La polizia avrebbe provato più volte a suonare a casa della signora, senza ottenere risposta. A quel punto, è stato necessario l'intervenento dei Vigili del Fuoco. "Da una finestra si è spalancata davanti ai loro occhi una scena terribile: la 53enne ferma a letto e di fianco il ragazzo che si è alzato per aprire la porta solo dopo un'estenuante trattativa" racconta il questore Ruggiero Borzacchiello.

"La donna, con ecchimosi sul corpo, ha cominciato a piangere e a parlare solo quando i poliziotti hanno portato via il ragazzo" ha proseguito il questore, spiegando che la stanza era in disordine e maleodorante. La 53enne, una volta rassicurata dagli agenti, ha raccontanto di aver conosciuto l'uomo in chat e di averlo incontrato una prima volta a Venezia. A quel punto, la donna ha invitato il 22enne ad Isernia e per qualche giorno la loro convivenza sembrava procedesse tranquillamente.

Ad un certo punto, però, il 22enne avrebbe mutato comportamento e di fatto sequestrato la donna nella sua camera da letto, dove l'obbligava anche ad espletare i bisogni fisiologici all'interno di un contenitore di plastica, ritrovato dagli agenti.

La 53enne ha quindi riferito che riceveva un solo pasto al giorno e che le era stata sottratta la carta bancomat e il cellulare. La signora attualmente è ricoverata all'ospedale "Veneziale" assistita anche dagli psicologi. Il 22enne, della provincia di Venezia, invece è stato arrestato e portato nel carcere di Ponte San Leonardo ma per il momento ha risposto "in modo evasivo alle domande dei poliziotti".

© riproduzione riservata | online: | update: 25/01/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Isernia: 53enne segregata per 2 mesi in camera da letto da 22enne conosciuto in chat
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI