le notizie che fanno testo, dal 2010

Commissione UE non vuole gas russo ma più reattori nucleari, entro 2030

La Commissione europea vuole promuovere l'energia nucleare. In un documento ottenuto dallo Spiegel Online si legge infatti che la Commissione UE invita gli Stati membri a promuovere una nuova politica basata sull'atomo e costruire sul proprio territorio entro il 2030 piccoli reattori nucleari, tutto per dire addio al gas della Russia.

Gli Stati membri dell'UE dovrebbero rafforzare la cooperazione in materia di ricerca, sviluppo e finanziamento del settore nucleare. Inoltre, gli Stati membri dell'UE dovrebbero promuovere una nuova politica basata sull'atomo e costruire sul proprio territorio entro il 2030 piccoli reattori nucleari (quelli con potenza tra i 300 e i 500 megawatt elettrici), progettati per avere una maggiore flessibilità di utilizzo e soprattutto un minor costo di realizzazione rispetto all'impianto complessivo. I piccoli reattori modulari (SMR), proprio per le loro caratteristiche, attirano infatti molti più investitori.

E' quanto si legge in un documento ottenuto dallo Spiegel Online nel quale viene rivelata la futura politica nucleare della Commissione europea. Tale documento dovrebbe essere adottato nella giornata di mercoledì 18 agosto dai Commissari dell'Energia dell'UE, e successivamente dovrà essere sottoposto al vaglio del Parlamento europeo. Secondo lo Spiegel, la decisione di incrementare l'utilizzo del nucleare in Europea è strettamente legata al fatto che la Commissione europea vuole ridurre drasticamente la dipendenza dal gas russo. La costruzione di nuove centrali atomiche servirà poi, sempre nei piani della Commissione UE, a ridurre le emissioni di Co2.
Da ricordare inoltre che ad inizio aprile, Bruxelles ha avviato uno studio per estendere la vita delle centrali nucleari presenti in Europa. Nell'Unione europea vi sono attualmente 131 centrali nucleari in 14 Paesi, con una capacità totale di 121 gigawatt, e 14 membri progettano di costruire nuove centrali nucleari.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: